contatore accessi free

Sequestrato al porto di Ancona lo yacht del faccendiere Daccò, fu sede di lussuose feste

yacht 1' di lettura Ancona 17/07/2012 - Sequestrato lunedì ad Ancona lo yacht in un cui il faccendiere Daccò ospitò il presidente della regione Lombardia Roberto Formigoni. L'ex Miamor, ad oggi 'American London', fu sede delle lussuose feste estive del noto faccendiere.

Il sequestro, da parte della Polizia giudiziaria su ordine della Procura di Milano, é avvenuto questo lunedì. Si tratta dell'Amerika-London, costruito dall'azienda Ferretti e di proprietà di Pierangelo Daccò. Il faccendiere, noto alle cronache, é stato raggiunto, infatti, da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere lo scorso aprile, quando si venne a conoscenza del cosidetto 'caso Maugeri'.

Lo yacht, un Ferretti 33 del valore di circa 6 milioni di euro, ancorato nella città dorica di Ancona é solo una parte dei beni di lusso sequestrati: vini pregiati e non solo. Diversi, infatti, i sequestri in tutt'Italia relativi ai cinque arrestati coinvolti nell’inchiesta. Questo su ordine del gip Vincenzo Tutinelli.

Lo yacht di Daccò é stato sequestrato con tanto di materiale a bordo. E' su questa imbarcazione che il faccendiere ospito Roberto Formigoni e compagnia bella. Sigilli che portano lo scandalo Daccò anche in Ancona ed in particolare su quello yacht di lusso ancorato nel porto dorico. Ma oltre allo yacht anconetano a Daccò sono stati sequestrati anche altri beni: case sfarzose nella "Manhattan" milanese, nonché ville al mare nella località sarda di Olbia. Ma anche auto 'superlusso' e vini pregiatissimi e costosissimi.






Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2012 alle 13:35 sul giornale del 18 luglio 2012 - 3365 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, milano, yacht, Roberto Formigoni, laura rotoloni, pierangelo daccò

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BIm





logoEV
logoEV