contatore accessi free

Franzoni: 40 milioni per il porto di Ancona, 'I finanziamenti statali non sono persi purché...'

Franzoni e Biekar 1' di lettura Ancona 22/07/2012 - "A proposito del pericolo della perdita dei 40 milioni di finanziamenti statali sulle opere portuali...I parlamentari del mio partito il Pd, ci dicono che i finanziamenti per le importantissime opere portuali non sono persi purché i progetti esecutivi siano consegnati al Ministero molto presto, per essere tranquilli, almeno entro settembre/ottobre." Commenta così l'ex ass. al Porto Diego Franzoni.

Dalle informazioni in mio possesso i progetti esecutivi sono completi, eccetto per la modalità di conferimento delle sabbie dei fondali da scavare per raggiungere la profondità di -14m. Su questa attività non c'è accordo tra progettisti e dirigenti dell'ARPAM.

Se così è, sarà fondamentale che attorno ad un tavolo, a strettissimo giro, si siedano dirigenti dell'Arpam, dell'Autorità Portuale e della Regione e i progettisti per individuare la soluzione all'utilizzo delle sabbie scavate dai fondali del porto. Giorni fa l'Autorità Portuale comunicava che era sospeso l'acquisto dell'area ex Bunge perché non erano completati e portati a soluzione gli aspetti ambientali.

Anche questa situazione andrebbe superata perché l'acquisto dell'area da parte dell'Autorità Portuale potrebbe consentire il recupero di posti di lavoro persi con la chiusura della Bunge. Occorre perciò trovare soluzioni e indicazioni tra i soggetti competenti per consentire uno sviluppo sostenibile. Servono linee guida chiare che non blocchino opere ma diano percorsi possibili e rispettosi dell'ambiente.

Diego Franzoni già Ass. Al porto del comune di Ancona e coordinatore gruppo di lavoro comunale del PD su sviluppo sostenibile e ambiente






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2012 alle 16:39 sul giornale del 23 luglio 2012 - 854 letture

In questo articolo si parla di porto, attualità, ancona, diego franzoni, biekar, franzoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BVI





logoEV
logoEV