contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Berardinelli (Pdl): 'Tredici scuole di Ancona, senza normative antisismiche. Un colpo al cuore'

1' di lettura
842

Daniele Berardinelli|
La risposta data dall’Assessore Giaccaglia alla mia interrogazione urgente sulla situazione delle scuole ad Ancona colpisce: scoprire solo dopo ripetute insistenze ed interrogazioni, richieste di documentazione non consegnata, interventi in Consiglio ed in Commissione, che così tante scuole della città, ben tredici, soprattutto materne ed elementari, necessitino di interventi per l’adeguamento delle strutture alle normative antisismiche in vigore è un colpo al cuore.

Sapere che dopo i sopralluoghi effettuati l’intervento previsto alle Antognini era un intervento “leggero” e che invece ora si sia reso necessario prevedere la demolizione e ricostruzione riempie di dubbi e perplessità. Innanzitutto sulla sicurezza dei nostri figli e su quella degli insegnanti ma anche sui tempi di controllo, ristrutturazione e riapertura dei plessi scolastici.

Si capisce ora come mai a cadenza quasi mensile si viene a sapere che una scuola è costretta a chiudere o che alcuni alunni assieme ai genitori costretti a gimkane per accompagnarli e riprenderli, siano spostati, trattati come pacchi postali, da un istituto ad un altro. Non si capisce invece come solo ora possa essere predisposto un piano per il recupero di tutte le scuole e come vengano disattese promesse e tempi per le riaperture di quelle chiuse.

Ciò deve far anche riflettere su che necessità la città abbia di strutture a norma e se alcuni casi di trasformazioni ed alienazioni previste non vadano riconsiderate, in particolare per le ex scuole di via Curtatone, delle Scandali e delle Nazario Sauro oltre al vecchio liceo Savoia.



Daniele Berardinelli|

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2012 alle 17:40 sul giornale del 03 settembre 2012 - 842 letture