contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Maxi sequestro di 'bionde' al porto dorico: porte imbottite di sigarette

1' di lettura
1677

Ancona:  6 tonnellate di 'bionde' sotto i peperoni, sequestrate
Maxi sequestro di bionde al porto di Ancona. Un nascondiglio ben pensato: porte imbottite di sigarette. Ma non tanto da sfuggire all'ochio esperto dei finanzieri dorici.

La Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con i funzionari doganali, hanno fatto nuovamente centro. Sequestrato un nuovo carico di sigarette di contrabbando. Singolare la metodologia di occultamento: all'interno di un autoarticolato proveniente dalla Grecia, fra i vari prodotti trasportati i Finanzieri hanno rinvenuto 50 porte in legno, singolarmente imballate e tutte munite di serratura. Ma il sospetto e' caduto sulla scarsa qualità di questi prodotti. Da un controllo più approfondio, che si rivelava il “prezioso” carico: 528 kg di sigarette di marca “Milano” e “Gold Classic” ben nascoste nella parte interna dei telai delle porte.

Considerevole il valore commerciale dei tabacchi lavorati esteri rinvenuti, superiore ai 110.000 euro, di cui 80.000 solo per i diritti doganali evasi. Nessun addebito a carico dell’autista risultato estraneo al traffico illecito. Il trasporto era diretto in Olanda, dove il contrabbando di sigarette dà un profitto più elevato in ragione della maggiore incidenza fiscale sui prodotti da fumo imposta dai Paesi Bassi. Guardando ai trend, a fronte di cali sensibili di traffici “regolari” nel locale scalo portuale, il contrabbando di tabacchi lavorati esteri risulta essere un settore che non conosce crisi. Dall’inizio del 2012, infatti, sono state fermate e sottoposte a sequestro dalle Fiamme Gialle di Ancona oltre 52 tonnellate di tabacchi.



Ancona: 6 tonnellate di 'bionde' sotto i peperoni, sequestrate

Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2012 alle 11:37 sul giornale del 04 settembre 2012 - 1677 letture