contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Ex Metro, Duca (Sel): 'La Giunta ha ricevuto un parere diverso da quello firmato Cozzolino?'

3' di lettura
883

Eugenio Duca
La M&B, il Sindaco e la Giunta, e il Capogruppo PD forse hanno ricevuto un parere del Sovraintendente, diverso da quello siglato dal Dott. Cozzolino il 24 Agosto 2012.

Questo il testo: Il Soprintendente autorizza, in linea di massima, l’esecuzione delle opere di cui trattasi, in particolare quelle relative alla messa in sicurezza dell’immobile fatti salvi i diritti di terzi e gli aventi diritto. Lo scrivente Ufficio deve far comunque presente che, pur apprezzando lo sforzo progettuale relativo alla nuova collocazione dello spazio culturale previsto nella elaborazione al piano terra, primo e secondo piano, ritiene che lo stesso debba essere collocato planimetricamente in posizione centrale, posizionando l’ingresso di Via Mazzini al resto dell’edificio, sul fianco destro.

Si ribadisce inoltre che nelle fasi progettuali successive (definitivo ed esecutivo) dovrà essere documentato quanto sopra riportato per la preventiva autorizzazione di questa Soprintendenza; inoltre dovrà essere adeguatamente descritto l’intervento di restauro conservativo dei prospetti esterni, attualmente in fase di estrema fatiscenza, con evidenti responsabilità di codesta Ditta proprietaria. Per quanto riguarda le destinazioni d’uso di tutti gli ambienti compresi nel volume interessato, dovrà essere richiesto specifico parere ai sensi del citato D. Lgs 42/2004. Si restituisce copia autorizzata dei grafici.”

Quindi il Soprintendente ha autorizzato “i lavori di messa in sicurezza dell’immobile, attualmente in fase di estrema fatiscenza, con evidenti responsabilità della Ditta proprietaria (M&B). Inoltre si ribadisce che “il progetto definitivo e il progetto esecutivo dovranno avere l’autorizzazione preventiva della Soprintendenza al pari delle destinazioni d’uso di tutti gli ambienti compresi nel volume interessato.”

Appaiono pertanto, quantomeno fuorvianti e ingannevoli i commenti del Sindaco & del coro: “passaggio storico”, “ora si può fare subito la variante al PRG”, “affideremo una nuova perizia all’Agenzia delle Entrate affinché Longarini dia meno soldi al Comune di quelli stabiliti dallo Stato,” fino all’ennesima dabbenaggine “non ci interessa la liquidità” partorita dalla Giunta che non ha più un euro in cassa e ha già aumentato l’IMU ai cittadini. Commenti che appaiono ancor più stonati stando ai dati reali. AI FATTI e non alle chiacchiere.

Infatti la proprietà già in un’altra occasione ha assunto precisi impegni scrivendo al Soprintendente ai Beni Archeologici delle Marche: “Con la presente sono a comunicarLe che il Comune di Ancona, in data 8 agosto ha rilasciato la concessione edilizia per l’attuazione dell’intervento ristrutturazione ex Cinema Metropolitan. La Proprietà, compatibilmente con l’espletamento di tutte le procedure necessarie, intende avviare i lavori nei tempi più rapidi possibili.

La data della lettera è 26 agosto 2002: 10 anni fa! E anche allora il Sindaco & il coro annunciarono la “storica” decisione. Per cortesia smettete di prendere in giro i cittadini e vigilate affinché la proprietà metta in sicurezza il cantiere e paghi ai cittadini quanto stabilito dallo Stato!



Eugenio Duca

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2012 alle 14:55 sul giornale del 06 settembre 2012 - 883 letture