contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Avvio anno scolastico, assessore Nobili: 'Iniziamo l'anno con una doppia consapevolezza'

2' di lettura
708

nobili
“Iniziamo idealmente insieme agli studenti questo anno scolastico con una doppia consapevolezza. La prima è che la scuola resta il cardine irrinunciabile di un sistema democratico, il luogo di apprendistato dove i giovani possono e devono affinare strumenti di conoscenza e partecipazione, per una vera maturazione personale e sociale.

Siamo consapevoli e preoccupati per la situazione di cui oggi soffre la scuola in Italia. Una crisi che non può non manifestarsi anche nel nostro territorio: nonostante le difficoltà si fa il possibile per mantenere servizi e offerta formativa ad un livello qualitativo importante. In questi mesi, silenziosamente, si è lavorato, uffici comunali e uffici scolastici in collaborazione tra loro, per tutelare lo standard a cui la scuola di Ancona è abituata: un impegno costante che ha condotto ad un nuovo dimensionamento del sistema scolastico cittadino, alla riorganizzazione del servizio mensa, all’efficientamento del servizio trasporto e all’aggiornamento dei progetti che integrano l’offerta formativa.

Senza dimenticare l’energia profusa da tutti per l’individuazione e l’adeguamento delle sedi alternative ai plessi scolastici oggetto di lavori di adeguamento sismico.
Ma se è vero che il grado di civiltà di un paese si misura in particolare sul livello raggiunto in settori di primaria importanza come quello della scuola, occorre gettare l’intelligenza e il cuore oltre l’ostacolo.

E’ arrivato il momento di pensare, anche nella nostra città, a un progetto straordinario per la scuola, lavorando di concerto con gli altri enti locali e il Governo. Prioritario nell’agenda amministrativa il tema della sicurezza, con la graduale messa a norma degli edifici: senza rincorrere l’emergenza, seguendo invece una specifica e ragionata programmazione. Questo nell’ambito di una razionalizzazione del sistema scolastico cittadino, che tenga conto di una nuova mappatura della popolazione studentesca. L’ottimizzazione dei servizi a supporto dell’istruzione e il loro efficientamento necessita di un’attenta valutazione che si misuri con i mutamenti della nostra società e di una strategia di lungo periodo.

Un agire diverso, basato sulla programmazione, l’innovazione e la qualità, che, se ben raccontato, potrebbe far comprendere le ragioni dell’impegno chiesto alla comunità. Perché senza istruzione non c’è futuro per una società: noi siamo convinti di questo quando cerchiamo di disegnare un domani adeguato alle aspettative dei bambini di oggi”



nobili

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2012 alle 15:26 sul giornale del 12 settembre 2012 - 708 letture