contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Sap: polizziotto tenta colpo in banca, 'Sgomento fra le Forze dell’Ordine'

1' di lettura
1028

Polizia

La notizia dell’arresto dell’ex Comandante della Stazione Carabinieri di Collemarino, di un Sovrintendente della Squadra Mobile e di due pregiudicati pugliesi , indagati per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, all'istigazione alla corruzione e alla tentata concussione, mentre progettavano un colpo milionario al caveau della alla Banca d'Italia di Ancona, ha suscitato sgomento fra gli appartenenti alle Forze dell’Ordine.

Il Sindacato Autonomo di Polizia ripone totale fiducia nell’operato della Procura della Repubblica, in cui sono presenti magistrati noti per la loro preparazione, serietà e precisione, che certamente riuscirà a delineare esattamente tutti i contorni dei fatti. Il nostro ordinamento giuridico prevede la presunzione d’innocenza fino alla condanna, ma in quel momento chi ha sbagliato, violando la legge, dovrà pagare assumendosi le proprie responsabilità davanti ai giudici e all'amministrazione.

Per il Segretario Provinciale Sap, Filippo Moschella, questa vicenda sconcertante rientra esclusivamente nella sfera personale del poliziotto arrestato, dato che la Squadra Mobile di Ancona, diretta dal Dott. Di Munno, è fra i reparti operativi specializzati e selezionati più sani, sicuri ed efficienti d'Italia, come dimostrano le numerose inchieste condotte negli ultimi decenni, a partire da quelle sulla mafia nazionale e internazionale, le associazioni per delinquere finalizzare allo spaccio di droga, ai reati contro il patrimonio, le persone e l'immigrazione clandestina extracomunitaria.


Insomma, nessuno può permettersi di gettare ombre di dubbio addosso alle istituzioni, dato che i pregevoli risultati conseguiti in tutti i settori dimostrano inequivocabilmente e oggettivamente il valore e l'affidabilità degli uomini e delle donne della Polizia di Stato che, instancabilmente, operano giorno e notte con sacrificio e alto senso del dovere a protezione della comunità.



Polizia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2012 alle 17:55 sul giornale del 04 ottobre 2012 - 1028 letture