contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ad Ancona il responsabile nazionale Enti Locali Pd, Davide Zoggia incontra i Sindaci Pd del territorio

3' di lettura
976

lodolini Zoggia Pd

Ancona, 8 ottobre 2012 - Il Responsabile nazionale enti locali del Pd, Davide Zoggia, ha incontrato oggi ad Ancona, insieme al Segretario provinciale Emanuele Lodolini, Sindaci del territorio del Pd per discutere insieme a loro dei contenuti della Carta d’Intenti e delle problematiche relative agli enti locali.

Per Lodolini, aprendo la riunione occorre quanto prima ”invertire la tendenza rispetto alle continue azioni ingiuste e recessive nei confronti degli enti locali che spingono oggi i nostri Amministratori, ad ogni livello, a vivere una condizione di vera e propria difficoltà, stretti tra le inevitabili riduzioni dei servizi o gli innalzamenti ormai non più sostenibili della pressione tributaria locale o peggio ancora alla trasformazione dei Comuni in soggetti che deprimono l’economia”. “ll Partito Democratico – ha dichiarato Zoggia – considera le realtà territoriali la vera spina dorsale del sistema democratico del paese e ha sempre lavorato per valorizzarne il ruolo e le funzioni” "Purtroppo in questi giorni accelerano gli elementi di recessione, la disoccupazione, il calo dei consumi. Dobbiamo partire da qui da questa verità. Dobbiamo dire parole di verità e metterci dentro la fiducia, noi sappiamo qual è il nostro compito. La serietà e il rigore di Monti - ha chiarito Zoggia - sono per noi un punto di non ritorno. Ma noi dobbiamo metterci dentro più lavoro e più equità. Questo è il lavoro che abbiamo davanti".

Il responsabile nazionale enti locali all'incontro con i sindaci del partito, ha bacchettato il governo per i tagli ai Comuni e al sociale. "Andiamo a incocciare su temi come una ridiscussione del patto di stabilità e del fondo sociale. Questi sono temi che non sono all'ordine del giorno di questo governo", ha sottolineato. "Su questi due punti il governo è troppo algido, è chiaro che tagliare ai comuni è la cosa più semplice, ma gli Enti locali dovrebbero essere lo strumento della ripresa, glielo ridiremo con determinazione" E sulle Province ha aggiunto: "Non sono affatto soddisfatto per come è andata a imbarcarsi la Riforma delle province.".

Il Sindaco di Senigallia: "Abbiamo bisogno di essere ascoltati. La situazione degli enti locali e' all'implosione. Siamo costretti a mettere mano alla riduzione di servizi, con investimenti pari a zero. " Le richieste del PD e dei suoi sindaci, che ribadiremo con la protesta di lunedì, sono chiare: · No a questo patto di stabilità che sta massacrando i Comuni e non fa alcuna distinzione fra quelli virtuosi e non. Chiediamo almeno una mortatoria di 24 mesi. · No a questa Imu, una tassa che non resterà sul territorio per pagare i servizi ai nostri cittadini, ma verrà invece riscossa dai nostri Comuni costretti a fare i gabellieri per conto dello Stato. · No a questo federalismo al contrario, che toglie trasferimenti e risorse agli enti locali. E’ il momento di affrontare il riassetto in senso federale del Paese, riprenderci l’autogoverno, l’ autonomia, il municipalismo vicino ai cittadini che ha sempre contraddistinto il nostro riformismo”. Nel corso dell'incontro sono intervenuti: Maurizio Mangialardi, Stefano Gatto, Lamberto Marchetti, Sauro Ragni, Andrea Bomprezzi, Daniela Montali, Luca Fioretti, Arduino Tassi, Gianni Diamantini, Marzio Carletti, Massimo Costarelli, Loris Bernacchia.



lodolini Zoggia Pd

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2012 alle 00:59 sul giornale del 10 ottobre 2012 - 976 letture