contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Apertura della mostra di Valeriano Trubbiani, ass. Nobili: 'Ancona celebra uno dei suoi artisti più importanti'

1' di lettura
1370

andrea nobili

"Ancona celebra uno dei suoi artisti più importanti, scultore di fama internazionale, interprete come pochi delle domande e del senso della contemporaneità.

Sabato prossimo 20 ottobre sarà inaugurata alla Mole Vanvitelliana- sede riconosciuta di eventi e manifestazioni di qualità e di richiamo- un'importantissima antologica che ripercorre di Valeriano Trubbiani, anconetano di adozione, un percorso artistico sempre genialmente in bilico tra modernità e tradizione. Saranno in totale 160 le opere esposte, fra sculture riunite in installazioni, componenti di ambientazioni, pirografie su legno e disegni.

Opere fruibili da parte di visitatori vedenti e non, che potranno quindi essere viste e toccate, al pari di quelle ospitate nella collezione permanente del Museo Tattile Statale Omero che trova spazio nella stessa Mole.
Curatore di “De rerum favola” è il professor Enrico Crispolti , critico e storico che ha seguito l’intera vicenda creativa di Trubbiani, presentandone già la prima mostra personale di sculture, a Venezia, nel 1962.

La rappresentativa ampia antologica è promossa dal Museo Tattile Statale Omero e dal Comune di Ancona, con il sostegno della Banca delle Marche, della Camera di Commercio di Ancona e della Unipol Assicurazioni che ringrazio vivamente per avere creduto in questo straordinario progetto. L'allestimento è curato dagli architetti Massimo Di Matteo (che ha già collaborato in più occasioni con lo scultore) e Mauro Tarsetti. Anche a loro va il mio più sentito ringraziamento.
La mostra prosegue idealmente in tutta la città, che è già costellata e raccontata dalle opere di Trubbiani.

Piazza Pertini, il palcoscenico delle Muse, l'Università sono spazi dove Trubbiani ha lasciato un segno evidente e riconoscibile....



andrea nobili

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2012 alle 14:41 sul giornale del 18 ottobre 2012 - 1370 letture