contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

Il Questore di Ancona Arturno De Felice passa alla Direzione Investigativa Antimafia

2' di lettura
5745

Questore Ancona, Arturo De Felice

Arturno De Felice Arturo, attuale Questore di Ancona, é stato nominato nuovo Direttore della Direzione Investigativa Antimafia. Assumerà le nuove funzioni dal 1 Novembre.

Con provvedimento del Ministro dell'Interno, il Questore di Ancona, Dirigente Generale della Polizia di Stato, De Felice Arturo, è stato nominato nuovo Direttore della Direzione Investigativa Antimafia. L'attuale Questore di Ancona assumerà le nuove funzioni a decorrere dal 1 Novembre prossimo.

De Felice, nato a Reggio Calabria nel 1952, arrivò in Ancona nel 2010 trascorrendo alcuni anni nella città. A lui le redini della Questura di Ancona, in qualità di Dirigente Generale della Polizia di Stato, fino ad oggi. L'attuale Questore ancora in carica fino al primo novembre prossimo vanta un curriculum di spessore:

Ampio, infatti, il suo excursus professionale che parte dal lontano 1979, quando entrò nell''Amministrazione della Pubblica Sicurezza. Nel maggio 1980, poi, gli venne assegnato un posto alla Questura di Novara: prima come Dirigente DIGOS, poi Squadra Mobile ed infine di Capo di Gabinetto.

Nel 1987, trasferito alla Questura di Catanzaro, gli venne affidata la Direzione del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme. Nel 1992 trasferito alla Questura di Roma, ha prestato servizio di nuovo presso la DIGOS e poi successivamente ha diretto il Commissariato di P.S. di Esquilino Monti.

Nel 1993 ha ricoperto l'incarico di Dirigente presso il Centro Interprovinciale Criminalpol di Reggio Calabria. Promosso Primo Dirigente nel 1995, dopo aver frequentato il X° corso di Alta formazione dirigenziale di Polizia. E' stato Direttore della Divisione S.I.R.E.N.E., struttura Interforze creata in Italia a seguito dell'applicazione degli accordi di Shengen (1997-2000) come Capo Delegazione Italiana presso lo specifico gruppo di lavoro a Bruxelles.

Nel 2000 viene nominato Funzionario di collegamento tra il Ministero dell'Interno e la Commissione Parlamentare Antimafia. Da gennaio 2001 gli è stato conferito l'incarico di Questore di Alessandria, poi dal 2003 é passato a Questore di Perugia, dal 2008 Questore di Catanzaro ed infine dal dal 26 agosto 2010 presiede la Questura di Ancona.

Se ne va, per ricoprire un'altro importante ruolo, una figura di rilievo che ha dato lustro nel suo operato al territorio di Ancona e non solo. Impegnato, infatti, nella risoluzione delle problematiche del territorio lo si può ricordare più di recente nel suo contributo al piano delle Forze dell'Ordine per l'Endurance, gara internazionale svolta ad Ancona, sia nei fatti di emergenza che hanno coinvolto il territorio dal 'falso allarme bomba al Porto' fino alla lettera imputata alle Brigate Rosse alla redazione Ansa Marche di Ancona.





Questore Ancona, Arturo De Felice

Questo è un articolo pubblicato il 17-10-2012 alle 17:04 sul giornale del 18 ottobre 2012 - 5745 letture