contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: sindaco e vicesindaco aderiscono alla petizione del Siulp

3' di lettura
1208

Ha fatto tappa lunedì mattina in piazza Mazzini a Falconara la raccolta firme “Una firma per la tua sicurezza - più sicurezza senza sprechi” l’iniziativa di sensibilizzazione e di attenzione sul tema della sicurezza rivolta alle Istituzioni locali e ai cittadini, promossa dalla Segreteria provinciale del SIULP di Ancona in collaborazione con le Segreterie regionali e nazionali.

A bordo di un camper, allestito e riconoscibile, il Siulp Ancona sta attraversando infatti le piazze delle maggiori città della provincia per incontrare i cittadini e le Istituzioni e portare il contributo di chi opera tutti i giorni su un terreno così delicato e importante della vita sociale. Domani invece in tutte le sedi delle Regioni d’Italia il Siulp organizzerà presidi per manifestare contro gli sprechi. L’iniziativa si concluderà nel mese di novembre con la consegna al Presidente della Regione e al Ministero dell’Interno delle firme raccolte. Sono stati invitati ad aderire all’iniziativa tutti i Sindaci dei Comuni della provincia di Ancona. Un invito raccolto dall’Amministrazione falconarese. Il Sindaco Goffredo Brandoni e il vicesindaco con delega alla sicurezza Clemente Rossi e il Comandante della Polizia Municipale Stefano Martelli hanno ricevuto al Castello di Falconara Alta il segretario generale Paolo Andreucci e Fabrizio Badaloni del Siulp Ancona. Successivamente Sindaco, Vicesindaco e Comandante dei Vigili hanno fatto visita al presidio allestito in piazza Mazzini dal Siulp e hanno testimoniato la loro adesione all’iniziativa firmando la petizione.

Nel corso dell’incontro, i rappresentanti SIULP hanno sottolineato l’importanza di avviare un confronto con i cittadini e gli Enti Locali per trovare soluzioni in tema di sicurezza e legalità dove, troppo spesso, le ricette improvvisate e demagogiche hanno preso il sopravvento ad una riflessione seria che trovi le corrette modalità dove e come intervenire. Non solo. Secondo il SIULP oggi, in tempo di riorganizzazione della spesa pubblica, è possibile oltre che necessario una riforma a costo zero. Ciò potrebbe dare infatti ( unitamente ad una revisione della legge 121/81, la legge quadro che delinea gli assetti istituzionali deputati a garantire e gestire l’Ordine e Sicurezza Pubblica in Italia) più strumenti a chi opera sul territorio, valorizzando le municipalità. “Partendo dalla nostra esperienza quotidiana di confronto con i colleghi – spiegano Andreucci e Badaloni – abbiamo l’obiettivo di allacciare con i cittadini e le istituzioni un dialogo per aumentare i livelli di sicurezza e per avere un migliore e maggiore coordinamento tra forze di Polizia, diminuendo gli sprechi”.

Tali concetti sono stati esplicitati nel testo della petizione (a cui è possibile aderire anche attraverso il sito www.siulpancona.it ) che partendo dall’assunto “PIÙ SICUREZZA significa aumentare il controllo del territorio potenziando Polizia di Stato e Carabinieri in raccordo con le altre Polizia municipali; SENZA SPRECHI significa razionalizzare e reale coordinamento di tutte le forze di Polizia presenti sul territorio” declina alcuni punti fondamentali. Dall’eliminazione delle duplicazioni e sovrapposizioni dei due principali Corpi di Polizia, Polizia di Stato e Carabinieri alla necessità di un reale coordinamento di tutte le forze in campo in ambito provinciale e nazionale, fino al superamento del concetto ottocentesco del presidio fine a se stesso. E ancora. L’eliminazione degli sprechi dovuti alla parcellizzazione dei centri di spesa; un fermo no ai tagli orizzontali delle risorse che incidono sulla operatività delle Polizie; la mancanza di assunzioni, in numero perlomeno uguale al calo dell’organico; una revisione dei criteri di arruolamento che passi attraverso concorsi pubblici per una immissione diretta di giovani nella Amministrazione delle Forze di Polizia.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2012 alle 16:28 sul giornale del 23 ottobre 2012 - 1208 letture