contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Archi: spacciava ai giovani anconetani, per lui nulla da fare. Scattano le manette

1' di lettura
870

droga

Spacciava ai giovani anconetani all'interno di un negozio agli Archi. In manette giovane nigeriano. Deferita anche una donna.

Era giovedì pomeriggio, quando i militari della Tenenza di Falconara Marittima pizzicavano l'uomo. E' così che scattano le manette per il nigeriano Asba Tunde Emmanuel, classe 1988, regolarmente residente in Italia. L'accusa per lui é detenzione hai fini di spaccio. Deferita a piede libero anche una sua connazionale, J. E. , classe 1969.

Da tempo i militari seguivano l'uomo e una volta indivituata la sua base e la sua attività per lui non c'é stato nulla da fare. L'uomo spacciava all'interno di un esercizio commerciale degli Archi ad Ancona. Uno spaccio rivolto perlopiù ai giovani anconetani.

Il giovane, infatti, é stato trovato in possesso di ben 4 involucri di marijuana. Scatta, dunque, la perquisizione domiciliare che ha portato ad un 'bottino' di stupefacenti ben più consistente: ben 51 involucri della stessa sostanza stupefacente. Per un totale di 55 involucri per un peso complessivo di oltre 100 gr con tanto di attrezzi del 'mestiere': un bilancino di precisione per il confezionamento delle dosi, nonché una somma di denaro, circa 100 euro, con molta probabilità il provento delll'attività illecita.

Per l'uomo, dunque, nulla da fare: scattano le manette. Mentre per la donna, anche lei trovata in possesso di un involucro é stata deferità in stato di libertà.



droga

Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2012 alle 10:02 sul giornale del 26 ottobre 2012 - 870 letture