Ballanti (Api): mura di via Torresi e degrado piazzetta Seppilli, svolto l'incontro con l'ass. Maiolini ed i presidenti di circoscrizione

Degrado di via Torresi ad Ancona 2' di lettura Ancona 30/11/2012 - Incontro con assessore Maiolini e presidenti di circoscrizione per le mura di via Torresi e degrado piazzetta Seppilli.

Si è svolto su richiesta del coordinatore di Alleanza per l’Italia Ballanti un incontro in Comune con l’assessore Maiolini ed i presidenti di Circoscrizione Foresi e Mandarano. Accompagnavano Ballanti l’ing. Massa del direttivo API e la portavoce del Comitato spontaneo di cittadini di via Torresi e Seppilli, Daniela Urbani.

Oggetto dell’incontro è stato fare il punto della situazione dopo l’emissione delle ordinanze del Sindaco che obbligano i proprietari a ripristinare le mura pericolanti di via Torresi restituendo i marciapiedi alla transitabilità pedonale, lavori da far partire entro 90 giorni, quindi entro il 9 e 30 gennaio 2013. Ballanti, promotore della petizione popolare per chiedere la ristrutturazione delle mura nel 2011, ha chiesto di rimuovere l’assoluto degrado che interessa la piazzetta di via Seppilli: sterpaglie alte un metro, canneti di tre metri, una piccola discarica e la vecchia balaustra lasciata in sede dopo i lavori della nuova scalinata (un anno fa’). Il presidente Mandarano ha immediatamente telefonato alla ditta incaricata per far rimuovere la vecchia balaustra, mentre l’assessore Maiolini e il presidente Foresi hanno assicurato di avere già predisposto la bonifica immediata della piazzetta (erbacce e discarica) ed illustrato il progetto di recupero, lavori (finanziati con fondi provinciali di 413.000€) che dovrebbero partire entro maggio del 2013 previo inserimento nel Bilancio preventivo 2013. Per l’esecuzione dei lavori sulle mura private e sui marciapiedi di via Torresi aleggia lo spettro del difficile momento economico e ci si è chiesto cosa si potrà fare se i proprietari non avranno la possibilità di eseguire i lavori.

Ballanti, Urbani e una rappresentante del quartiere hanno ricordato che le ordinanze vanno rispettate e che l’esito non può che essere l’avvio dei lavori entri i 90 giorni previsti; lo scempio che va avanti da 15 anni deve cessare immediatamente! Ballanti ha ricordato anche che 1.167 persone hanno chiesto in modo chiaro la ristrutturazione delle mura e marciapiedi e che queste persone devono essere ascoltate. Il quartiere è pronto a ri- mobilitarsi se l’ordinanza non sarà rispettata nei tempi e modi previsti, perché è ora di fare ciò che i cittadini chiedono, essendo loro diritto camminare su marciapiedi e non sulla strada e senza pericolo che gli cadano addosso le mura o di essere investiti dalle auto. L’incontro si è chiuso con l’impegno dell’assessore a contattare i proprietari delle mura e a riferire quanto prima.


da Daniele Ballanti
Coordinatore comunale Api




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2012 alle 15:26 sul giornale del 01 dicembre 2012 - 718 letture

In questo articolo si parla di attualità, api, ancona, Daniele Ballanti, Api Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/GHN





logoEV