Ballottaggio: bene l'affluenza al ballottaggio Renzi-Bersani. E' polemica anche in Ancona per i non ammessi al voto

bersani renzi ballottaggio 3' di lettura Ancona 02/12/2012 - Bene l'affluenza al ballottaggio Renzi-Bersani, i due candidati premier del Centrosinistra, anche nella provincia di Ancona. Ma é polemica anche in Ancona per i non ammessi al voto.

"Mentre il coordinamento nazionale comunica che alle ore 12 di oggi, domenica 2 dicembre, hanno votato un milione di elettori. Nella provincia di Ancona sono circa 11 mila votanti alle ore 12." Questi i primi risultati dell'afflusso ai seggi da parte di tutta la provincia di Ancona stando alle parole lanciate su Facebook del Segretario provinciale Pd Emanuele Lodolini.

Il due dicembre, alle 20 di sera (orario ultimo per votare) sarà il giorno della verità in queste primarie del Centro sinistra che garantirà la cadidatura a premier o dell'attuale sindaco fiorentino Matteo Renzi o del suo sfidante il segretario nazionale Pd Pierluigi Bersani. Non mancano le polemiche anche nell'anconetano su la questione "giustificazioni" per coloro che non hanno potuto votare al primo turno.

Il comitato Ancona per Matteo Renzi, infatti, fa sapere che "Informiamo che - nostro malgrado - si intendono ammessi al voto del ballottaggio SOLTANTO coloro che, fatta la richiesta, abbiano ricevuto esplicita risposta di ammissione al voto da parte del Coordinamento provinciale delle Primarie Italia Bene Comune. Purtroppo, su 1129 richieste giunte al Coordinamento di Ancona, ne sono state accettate solo 68, in nome di un'interpretazione stringente - e noi riteniamo sbagliata e miope - del regolamento delle Primarie, peraltro a seguito di delibere di precisazione, che, a nostro parere, ne hanno prodotto modifiche sostanziali fra il primo e il secondo turno di voto. Ciò detto, vale dunque il principio del silenzio-diniego, per cui, chi fra coloro che hanno avanzato richiesta di votare al secondo turno non avesse ricevuto entro oggi (domenica 2 dicembre ndr) una risposta esplicita di ammissione al voto da parte del Coordinamento provinciale delle Primarie non è ammesso al voto del ballottaggio, per cui non è tenuto a presentarsi al seggio elettorale. Purtroppo le regole con cui dobbiamo fare i conti sono queste e ad esse, pur assai discutibili, ci dobbiamo attenere. Nonostante questo, NOI CI CREDIAMO! Tutti coloro che possono domani non devono far mancare il loro voto a Matteo, diamo forza alla nostra avventura! Anche perché, comunque andrà domani - e noi dobbiamo provarci fino in fondo - la nostra battaglia politica non finisce qui! Viva l'Italia viva".

Molti infatti i delusi che sono dovuti tornare a casa senza poter votare. Alcune polemiche si registrano anche sul profilo facebook dell'assessore comunale di Ancona Eliana Maiolini che risponde così ad una delle tante persone deluse: "Purtroppo sono state accettate dai cordinamenti provinciali soltanto le richieste che motivavano perchè non ti eri registrato dal 4 al 25, anche on-line. Come puoi immaginare le domande accolte sono state pochissime". Alle ore 12, nella Regione Marche, al voto solo il 41% degli elettori ammessi al ballottaggio, stando al Pd Regionale.

Ore 18 circa altro ipost su facebook del Segretario provinciale Lodolini: "In provincia di Ancona avevano votato circa 19 mila cittadini...festa della partecipazione e della democrazia. Non mi pare che esistano altri che fanno partecipare tutti questi cittadini x decidere e contare".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2012 alle 16:07 sul giornale del 03 dicembre 2012 - 769 letture

In questo articolo si parla di attualità, bersani, ancona, ballottaggio, renzi, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/GLE





logoEV
logoEV