Gnocchini (Udc): crisi Giunta Gramillano: 'Posticipo sine die incontro risolutivo. Sorprendente e poco rispettoso'

Marco Gnocchini, Udc 1' di lettura Ancona 06/12/2012 - 'Posticipo sine die incontro risolutivo. Sorprendente e poco rispettoso'. Commenta così la situazione politica del Comune di Ancona il Cogruppo Udc, Marco Gnocchini.

La decisione di posticipare sine die l’incontro risolutivo della crisi della giunta Gramillano è sorprendente e poco rispettosa dei cittadini che registrano da troppo tempo uno stallo della attività amministrativa ed il conseguente degrado in cui versa Ancona.

Il perdurare di tale situazione e il rinvio della soluzione se non fossero da ascrivere ad una irresponsabilità politica apparirebbero come funzionali ad un disegno che – approfittando della debolezza e della precarietà dell’amministrazione comunale - vuole svilire il ruolo di Ancona alla quale vengono continuamente sottratte funzioni di capoluogo di regione, ridotti i presidi direzionali territoriali e sanitari e indebolite le aziende servizi.

Se a pensar male non si facesse peccato, ci sarebbe da preoccuparsi dell’avanzata di holding di servizi legate al pd emiliano e alla famiglia dell’ex sottosegretario pdl Nicola Cosentino, al cospetto di una Multiservizi anconetana in grande difficoltà per mancanza di investimenti e di coperture politiche.

L’UdC che ha più volte ribadito la propria volontà a mantenere fede all’alleanza politica per un progetto di buona amministrazione del capoluogo di regione, esprime tuttavia la propria indisponibilità a continuare tale gioco al massacro a discapito degli interessi dei cittadini anconetani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-12-2012 alle 18:33 sul giornale del 07 dicembre 2012 - 805 letture

In questo articolo si parla di udc, politica, ancona, sindaco, crisi, Marco Gnocchini, Consigliere Comunale, giunta gramillano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/GXI





logoEV
logoEV