Ladro di 'tecnologia' all'Umberto I, fermato grazie alla Polizia dopo una breve fuga

Ospedale 1' di lettura Ancona 13/12/2012 - Ladro di 'tecnologia' all'Umberto, fermato grazie alla Polizia dopo una breve fuga. L'uomo era stato pizzicato da alcuni degenti: é così che é scattata la segnalazione. E per lui nulla da fare: addosso negli indumenti tutta la refurtiva.

Mercoledì pomeriggio gli Agenti della Divisione Anticrimine dorica in servizio presso il Posto di Polizia presso l’Ospedale “Umberto I°’ di Torrette di Ancona, hanno tratto in arresto in flagranza di reato Z. A. 41enne anconetano, responsabile di furto aggravato e continuato.

L'uomo, già noto alle Forze dell'Ordine per i suoi trascorsi penali, veniva 'pizzicato' con le mani nel sacco da una paziente proprio mentre agiva in una stanza del reparto di Clinica Medica del nosocomio. Il malvivente, infatti, era intento a rovistare tra gli effetti personali di un'altra degente per poi uscirne indisturbato, ma così non é andata.

Le pazienti si sono accorte subito del furto: un “iPad-Apple” ed cellulare. Scatta subito l'allarme e la segnalazione. E' grazie alla precisa descrizione fornita, ma soprattutto immediata che gli Agenti del Posto di Polizia individuavano e bloccavano dopo un breve inseguimento il ladro in questione.

Addosso il 41enne, nei propri indumenti, aveva tutta la refurtiva tecnologica. E mentre per oggetti sottratti venivano riconsegnati alle due donne, per l'uomo nulla da fare: trattenuto presso le Camere di Sicurezza della Questura in attesa dell'udienza della convalida dell'arresto.








Questo è un articolo pubblicato il 13-12-2012 alle 15:14 sul giornale del 14 dicembre 2012 - 973 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, ospedale, ancona, furto, letto, laura rotoloni, umberto I, degenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Hd4





logoEV