'Cambiare si può': noi siamo qui! Svolta l'Assemblea ad Ancona 'Cresce l'interesse per il movimento arancione'

cambiare si puo' movimento arancione 2' di lettura Ancona 18/12/2012 - Presso il circolo operaio Walter Germontari, nel quartiere delle Grazie, Ancona, si sono incontrati per la prima volta i firmatari dell'appello Cambiare si può - Noi siamo qui, residenti nel capoluogo dorico.

L'appuntamento anconetano, seguito a quello provinciale di venerdì a Jesi ed a quello regionale di sabato a Civitanova Marche, ha evidenziato la crescita di interesse attorno ad una proposta elettorale che intende portare una rappresentanza anticapitalista e di sinistra in Parlamento nelle prossime elezioni, la cui data deve essere fissata fra febbraio e marzo 2013. Gli intervenuti e le intervenute hanno discusso, con contributi rigorosamente all'interno dei 6 minuti, sia dei contenuti conseguenti all'appello dei 70 intellettuali, fra cui ricordiamo Livio Pepino, Marco Revelli, Vittorio Agnoletto, sia delle differenze tattiche con altre liste che intendono dialogare col centrosinistra.

Ribadita l'alternità di questo schieramento, per svoltare definitivamente pagina rispetto all'agenda Monti, sono stati ripresi i temi della differenza di genere, culturale e non solo nella rappresentanza, del primato del lavoro e dei suoi diritti, dell'istruzione e della formazione delle nuove generazioni e non solo, dell'antifascismo, dell'antirazzismo e dell'esaltazione delle differenze assunte come ricchezza. E' stata apprezzata la linea scaturita dall'assemblea regionale di sabato 15 che considera non ricandidabili le persone che hanno già ricoperto cariche dal consigliere regionale in su, anche se sono state poste in più interventi alcune perplessità sull'apporto utile di figure la cui rappresentatività va al di là del ruolo istituzionale svolto.

Al termine della discussione, sono state nominati 4 rappresentanti della realtà anconetana che faranno parte del coordinamento provinciale che per ora ha il compito di preparare il contributo dei nostri territori all’assemblea nazionale del 22 dicembre a Roma e soprattutto alla costruzione dei radicamento dell’iniziatiava nella nostra provincia. Il 22 a Roma saranno sciolti i nodi che permetteranno la presentazione di “Cambiare si può”alle elezioni politiche e partiranno le fasi della costruzione delle liste e di raccolta di firme. L'intera giornata è stata autofinanziata dai presenti.


da Comitato "Cambiare si può"
movimento arancione
provincia di Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2012 alle 00:29 sul giornale del 18 dicembre 2012 - 952 letture

In questo articolo si parla di attualità, provincia di ancona, ancona, Cambiare si può, movimento arancione, Comitato ;Cambiare si puo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Hoh





logoEV