M5S Ancona: 'Saremo vigili fino all'ultimo giorno di consiliatura ed oltre'

movimento 5 stelle generico 2' di lettura Ancona 26/12/2012 - Sono stati giorni frenetici: l'improvviso scioglimento delle Camere ha comportato un'accelerazione per la preparazione delle schede e dei banchetti che ci ha impegnato duramente in questi ultimi giorni. La Vostra risposta, però, è stata eccezionale ed abbiamo raccolto un mare di firme.

A Voi che avete atteso pazientemente in fila o che siete arrivati a Piazza Roma appositamente per firmare va il nostro più sentito ringraziamento. Ma la frenesia di questi giorni ha riguardato anche le nostre vicende locali: nel Consiglio comunale del 17 dicembre scorso, assieme alle altre forze di opposizione abbiamo ritirato gli emendamenti ostruzionistici all'assestamento di bilancio a seguito dell'impegno formale del Sindaco a rassegnare le proprie dimissioni il 27 dicembre prossimo e a non effettuare nuove nomine per incarichi nelle aziende partecipate.

Altra mozione alla quale abbiamo ritirato gli emendamenti ostruzionistici è stata quella sulle fondazioni culturali, in quanto è stato accolto un emendamento che toglie qualsiasi riferimento a soluzioni già preconfezionate, invitando nel contempo il Sindaco a costituire un gruppo di lavoro che presenti soluzioni sostenibili dal punto di vista economico e finanziario con le risorse disponibili. Prima dei saluti, ci rimangono due Consigli comunali che verranno probabilmente convocati per il 10 e il 14 gennaio: ci si aspettava di discutere delibere di ordinaria amministrazione, ma ci stiamo rendendo conto che fervono preparativi per alcuni blitz finali. Innanzitutto, c'è stata una inspiegabile accelerazione della Giunta per apportare sostanziali modifiche organizzative nella macchina amministrativa con accentramenti di poteri in capo a figure nominate direttamente dall'attuale Sindaco.

Poi, ci siamo visti recapitare una delibera-regalo per i proprietari del Metropolitan da parte della Giunta, prologo alla delibera che verrà discussa in Consiglio comunale. Non si sa ancora nulla, invece, della lettera di patronage da approvare per garantire il finanziamento a Multiservizi Spa, importante per evitare che la nostra azienda partecipata (unica a produrre buoni utili con continuità) finisca nelle mani di aziende private, e così anche le nostre bollette.

Dulcis in fundo, è molto probabile che a stretto giro troveremo la delibera di fusione tra le fondazioni Stabile e Muse, cioè l'unica soluzione che potrebbe permettere ai responsabili degli sprechi di questi ultimi anni di farla franca, gettando però nel contempo la Fondazione Muse nel vortice dei debiti della Fondazione Teatro Stabile. Tutte queste notizie non ci fanno stare tranquilli e assicuriamo ai cittadini che saremo vigili fino all'ultimo giorno di consiliatura e anche oltre.






Questo è un articolo pubblicato il 26-12-2012 alle 19:43 sul giornale del 27 dicembre 2012 - 740 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/HEp





logoEV
logoEV