contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Porto: 18 clandestini sotto le olive in salamoia, in manette l'autista

1' di lettura
824

clandestini nelle olive

18 clandestini al Porto, in manette l'autista

La Guardia di Finanza, in collaborazione con la locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha scoperto,nascosti in un tunnel di lamiere, 18 clandestini provenienti dalla Grecia. Gli uomini erano nscosti all’interno di un autoarticolato sbarcato da una motonave nel porto dorico e trasportante lattine contenenti olive in salamoia.

I militari, attratti dall’insolita circostanza che alcune lattine erano vuote o semplicemente colme d’acqua, dopo un controllo più approfondito,infatti, si é svelata la truffa: dentro una sorta di tunnel, fatto di lamiere con tanto di botola e prese d’aria sotto al pianale dell’autoarticolato, erano stipati, in pessime condizioni igienico-sanitarie, 18 stranieri.

Dopo i primi soccorsi, i clandestini sono stati consegnati alla locale Polmare. Per loro nulla da fare: respinti verso il Paese ellenico reimbarcandoli sulla stessa nave con la quale erano giunti in Italia. L’autista di nazionalità greca è stato tratto in arresto e condotto alla casa circondariale di Montacuto con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.





clandestini nelle olive

Questo è un articolo pubblicato il 07-01-2013 alle 19:30 sul giornale del 08 gennaio 2013 - 824 letture