contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Consiglio comunale: protesta e fischi da Stadio entrano in aula, ma si posticipa a mercoledì l'ultimo giorno di Consiglio

5' di lettura
1136

fiorello gramillano

Pienone di cittadini in aula giovedì, con tanto di fischi da stadio per quello che era stato detto l'ultimo consiglio comunale della Giunta Gramillano. E prima delle interrogazioni urgenti la riunione con i sindacati. Diverse le proposte avanzate. Inizia ufficialmente tardi il Consiglio comunale e si rimanda la questione 'spinosa' delle Fondazioni: nuovi consigli da martedì a mercoledì. Ed intanto si posticipano i turni serali dei vigili e l'ass. Nobili promette per le Leopardi una soluzione, già individuata, in tempi brevi.

I fischi da stadio entrano nel consiglio comunale preso letteralemente sotto assedio da parte di sindacati e cittadini. Molteplici, infatti, le richieste avanzate dai sindacati: ai vigili urbani non va giù il turno serale e poi i dipendenti del Comune, gli autisti dello scuolabus con la vertenza contrattuale, i rappresentanti delle Scuole Leopardi che chiedono una soluzione alla mancanza di spazio ed infine i commercianti del Mercato Coperto del Piano dopo i recenti e ripetuti furti. Ma fortunatamente un immediato epilogo per la questione del turno serale dei vigili urbani, come ha affermato il vice presidente del consiglio Bastianelli: "C'é grande possibilità di propogare il vecchio contratto della Polizia Municipale." E così si mettono da parte, per ora, i turni serali tanto promessi e poi sempre posticipati agli anconetani.

Sulla questione delle Scuole Leopardi il Consigliere Piergiacomi interroga l'ass. Nobili e l'ass. Ferretti sulle scuole: "Una scuola spostata per motivi strutturali che deve subire rientri diminuiti (solo per alcune classi) con 13 disabili causa mancanza di spazi." Nobili sulla questione: "Un tema che mi sta a cuore, quello del diritto allo Studio. E quello che posso dire é che alle Leopardi sono in corso interventi per la messa in sicurezza." La volontà dell'amministrazione, stando a Nobili, é quella di restituire agli studenti e docenti il plesso scolastico.

"La soluzione, quella di urgenza, - ha ribadito Nobili - é stata collocarla in un altro plesso dove convivere con altre realtà: segreteria Scocchera e Università popolare. Ma la scuola viene prima: ci siamo attivati presso l'università popolare per occupare altre sedi da individuare insieme con l'amministrazione. A brevissimo il plesso che occupano alla Ferrucci verrà messa a disposizione delle Leopardi, o meglio si trasferiranno nella sede della Segreteria Scocchera e questa si trasferirà presso le sedi delle università popolare. Ci promettiamo questo entro la fine del mese".


Anche se il pidiellino Piergiacomi non é ancora convinto: "Solo fumo negli occhi. La verità é che avete promesso spazi all'università popolare e non sapete come sistemarli. Fortunatamente la prossima settimana arriva il commissario".

Il Consigliere Berardinelli, invece, introduce un recente epilogo sul problema della sicurezza: "Molte parole e pochi fatti. Ci sono zone in città pericolose, come quella del Piano, zone intorno a Piazza Roma e Piazza Pertini. E poi l'escalation di furti nelle zone popolari. Aumenta lo spaccio di droga e gli episodi di overdose. Colpa dei Comune e della Regione per l'attesa delle Telecamere. Ennesimo fatto i furti al Mercato Coperto del Piano. La municipale si coordini con le Forze dell'Ordine".

Sulla questione Signorini replica a Berardinelli: "Nell'ultimo incontro con Questore e Sindaco abbiamo fatto un quadro della situazione. Per il prefetto e questore l'impegno é massimo ed ad oggi la videosorveglianza ha istallate 22 telecamere. Le altre 12 saranno istallate a breve in zone critiche che verranno visionate alla Municipale. Poi c'é l'atto di indirizzo per il turno serale della Municipale fino alle una di notte."

Berardinelli: "Manca l'impegno più incisivo ad incremertare la presenza di forze di polizia nel nostro territorio. Piu volte ho chiesto una presenza fissa al Piano. E se fosse possibile verificare se ci sono vigilianze private per un pattugliamento delle zone notturne."

Anche Bastianelli calca la voce sul problema dei furti. "Nessun atto ad ora. Non é stata fatta la mappatura di alcuni civici nelle frazioni, il pattugliamento neanche. Non si é trovato ancora l'accordo sindacale con la municipale. Ed ora il sindaco ci da il ben servito..."

E su questo Signorini ricorda ancora l'ultimo atto di indirizzo sulla sicurezza della amministrazione che a suo avviso da un contributo significativo ad un problema annoso su vari fronti.

Altra spinosa questione quella della Metropolitan Building. Duca in aula ribatte sulla M&B. "Il comune ha chiesto già 35 mila euro per perizie e si appresta a spenderne altri". La Maiolini a riguardo replica: "L'ulteriore stima non é stata chiesta." Duca: "Ancora una volta non si risponde alla domanda. Il comune paga le perizie della M&B. E non é vero che non é stata chiesta nessuna perizia alla agenzia delle entrate. Il comune sta svendendo gratis..."

Si passa poi alla riscossione dell'Imu a porre la questione il Capogruppo del Pdl Conte. A rispondergli il Sindaco Gramillano. "La previsione di circa 37 milioni a ieri nelle casse sono arrivati 35 milioni circa. Per l'Agenzia delle entrate risulta che non sono stati versati ancora degli accreditamenti." Anche se Conte ormai crede che il gap di oltre due milioni di euro non possa essere più recuperato.

Non arriva ancora, inoltre, la soluzione tanto attesa dei Teatri: nuovo posticipo, se pur breve, sulla questione delle Fondazioni: martedì si tornerà in Consiglio fino all'ultimo giorno della Sindacatura Gramillano.



fiorello gramillano

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2013 alle 15:59 sul giornale del 12 gennaio 2013 - 1136 letture