contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Scippa una 50enne anconetana e fugge, rintracciato e rimpatriato giovane clandestino

2' di lettura
1081

scippo furto borseggio

La Squadra Mobile di Ancona è riuscita finalmente a dare un nome e un volto allo scippatore che lunedì scorso ha derubato una 50enne anconetana. La donna era a passeggio con l'amica, quando é accaduto l'imprevisto.

Era mezzogiorno quando la donna, in compagnia di una amica, stava uscendo dalla Western Union di piazza Ugo Bassi dove aveva appena prelevato alcuni soldi, circa 130 euro. Non aveva ancora chiuso la borsa che, mentre stava ancora aggiustandosi i manici sulla spalla, un giovane magrebino le ha strappato la borsa con tutto il suo contenuto per poi darsi alla fuga sull’autobus 1/4.

Una fenomeno ormai tristemente conosciuto, quello di lunedì scorso, che gli investigatori della Squadra Mobile stanno cercando instancabilmente di contenere. Arrestato, infatti, negli ultimi giorni un altro magrebino responsabile di una serie di scippi e rapine sempre ai danni di donne, commessi insieme ad altri due connazionali già in carcere da settembre.

Fino a lunedì scorso, invece, lo scippo ai danni della 50enne anconetana sembrava essere rimasto impunito. Ma grazie alle descrizioni dettagliate della vittima e dalla sua amica che la Squadra Mobile é riuscita a catturare il responsabile. Nella tardo pomeriggio di giovedì, quando ormai il marocchino credeva di averla scampata, i Poliziotti della sezione furti e rapine, durante una delle tante pattuglie del territorio, hanno pizzicato il giovane nei pressi della stazione ferroviaria.

E per lui nulla da fare: denunciato. Si tratta del marocchino 28enne R.M., clandestino e gravato da due provvedimenti di espulsione (ultimo emesso nel 2012 dalla Questura di Macerata). Lo scippatore, forse autore di altri furti analoghi, veniva così denunciato in stato di libertà non potendo applicare la misura restrittiva della libertà personale del fermo di indiziato di delitto, non prevista per lo scippo.

Durante la notte, su autorizzazione della Procura della Repubblica di Ancona, è stata data esecuzione al provvedimento di espulsione a carico del magrebino che sarà accompagnato al C.I.E. di Modena (Centro di Identificazione ed Espulsione) dove partirà nei prossimi giorni per essere rimpatriato nel suo paese di origine.



scippo furto borseggio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2013 alle 15:33 sul giornale del 12 gennaio 2013 - 1081 letture