contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

25 mila euro non dichiarati, nei guai un geometra ad Ancona

1' di lettura
866

Soldi

25 mila euro non dichiarati. A finire nei guai un geometra abruzzese ad Ancona. Fermato al Porto dalla Guardia di Finanza.

La Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Ancona, nell’ambito di un normale controllo passeggeri, hanno fermato nel porto dorico un geometra di origine abruzzese che cercava di introdurre all’interno del confine nazionale circa 25.000 tra contanti ed assegni, senza dichiararli secondo le disposizioni legislative vigenti in materia valutaria.

Il professionista, di ritorno dalla Croazia, non è stato in grado di fornire risposte. Per legge vanno dichiarati se si possiedono beni e/o valori superiori a 10.000 euro. Ciò ha indotto i Finanzieri ad approfondire il controllo, che ha consentito di rinvenire la somma di circa € 25.000, custodita nei bagagli.

Il soggetto controllato, di fronte alla prospettiva di un possibile sequestro di metà della somma ha quindi deciso di fare ricorso all’istituto dell’oblazione immediata, mediante il pagamento dell’importo di € 2.235,00, corrispondente al 15% della somma eccedente la soglia oltre la quale scattano gli obblighi dichiarativi.



Soldi

Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2013 alle 17:38 sul giornale del 15 gennaio 2013 - 866 letture