contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Calci e pugni ad un senza tetto, preso dalle Volanti l'aggressore che gli ha rotto la mandibola

1' di lettura
762

Polizia generico

Preso dalle Volanti l'aggressore che nel tardo pomeriggio di alcuni giorni fà aveva malmenato un cinquantenne torinese, senza fissa dimora, nella sala d'aspetto della Stazione Ferroviaria di Passo Varano.

L'autore del fatto, accaduto il 10 gennaio scorso, é stato catturato dagli Agenti delle Volanti proprio martedì sera in Piaza Roma. Si tratta di un altro uomo, il 40enne M.g. sempre senza fissa dimora, originario di Mazara del Vallo.

I poliziotti, diretti dal Vice Questore Aggiunto Cinzia Nicolini, lo cercavano da alcuni giorni. Finalmente ieri, 22 gennaio, l'epilogo: riconosciuto e subito bloccato mentre vagava per le vie del centro. Il senza fissa dimora non ha opposto resistenza, anche se nella tasca dei pantaloni custodiva un coltello a serramanico della lunghezza di una ventina di centimetri. Poi sequestrato dagli Agenti. Non ancora chiaro il motivo dell'aggressione, forse legato ad un'antipatia tra i due uomini.

I due, entrambi senza fissa dimora, si conoscevano solo di vista e solo da qualche giorno prima dell'episodio, dal momento che frequentavano la stessa mensa, quella di Padre Guido. E poi l'aggressione, il 10 gennaio scorso, da parte del siciliano che una volta entrato nella sala d'aspetto della stazione di Passo Varano, dopo aver avvicinato la vittima, é passato alle mani: selvaggiamente percossa con calci e pugni. Fortunatamente la vittima se l'é cavata con la mandibola e alcune lesioni guaribili in 40 giorni.

Per l'aggressore, dunque, nulla da fare: denunciato per lesioni gravi e porto illegale di arma da taglio.



Polizia generico

Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2013 alle 13:19 sul giornale del 24 gennaio 2013 - 762 letture