contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
articolo

Fratelli d'Italia: ad Ancona Ciccioli candidato alla Camera

2' di lettura
3479

Francesco Acquaroli Carlo Ciccioli Giulio Natali

Nelle Marche Carlo Ciccioli è il capolista alla Camera per le Marche di Fratelli d'Italia, dopo Giorgia Meloni, seguito da Francesco Acquaroli. Al Senato la lista è guidata a da Giulio Natali.

"Fratelli d'Italia - spiega l'on Ciccioli - nasce dai delusi del PdL ma senza rompere l'unità del centrodestra. Per noi la coerenza è un valore: per mantenere il patto con gli elettori il gruppo parlamentare di Fratelli d'Italia è stato fondato l'ultimo giorno di legislatura, il 21 dicembre". Dal 21 dicembre alla presentazione delle liste è passato solo un mese, "un mese pieno di entusiasmo", commenta Ciccioli.

L'ultimo anno per la base di Fratelli d'Italia è stato difficile, a partire dal sostegno al governo Monti "togliere la fiducia è stata una liberazione" e dall'assenza di democrazia interna nel Pdl "la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l'annullamento delle primarie del 16 dicembre" ha commentato il consigliere regionale Francesco Acquaroli terzo in lista alla camera.

Giulio Natali, capolista al Senato spiega perché i sondaggi non sono favorevoli a Fratelli d'Italia: "Non abbiamo i soldi per pagare le rivelazioni, quindi Fratelli d'Italia in molti sondaggi semplicemente non viene rilevata. Questo vuol dire che non abbiamo soldi, ed è molto bello, perché non dobbiamo rendere conto a nessuno".

Fratelli d'Italia non è una riedizione di Alleanza Nazionale, ad esempio nelle Marche in molti provenienti da Forza Italia hanno aderito a Fratelli d'Italia, ad esempio Milva Magnani.

Per le Marche Ciccioli ha due priorità: i trasporti ed il sostegno alla piccola e media impresa. Per quanto riguarda i trasporti rivendica la 3° corsia dell'A14 e la Quadrilatero. Ora bisogna risolvere le carenze di viabilità interna, investire sull'aereoporto e completare il porto che va collegato con l'A14. Inoltre l'alta velocità ed il collegamento ferroviario con Roma che ancora in alcuni tratti ha un solo binario.

Nelle Marche Fratelli d'Italia punta ad un seggio alla Camera, ma non è impossibile che un seggio scatti anche al Senato. La legge elettorale prevede 3 seggi per l'opposizione, la coalizione di Berlusconi ne avrà due se avrà il doppio dei voti della 4° coalizione, in questo caso Scelta Civica con Monti. Il secondo seggio della coalizione andrà al secondo partito della coalizione a meno che il PdL avrà il doppio dei voti. Ma Ciccioli è certo che nelle Marche Fratelli d'Italia otterrà un ottimo risultato, grazie a meriti propri e alle liste del Pdl, poco accattivanti.





Francesco Acquaroli Carlo Ciccioli Giulio Natali

Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2013 alle 20:40 sul giornale del 28 gennaio 2013 - 3479 letture