contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > LAVORO
comunicato stampa

Perilli (Pd): Fondazioni, 'Stabile a rischio commissariamento. Le responsabilità a chi ha fatto ostruzionismo'

2' di lettura
1737

Stefano Perilli, segretario comunale PD ancona

Il Partito Democratico di Ancona ha il massimo rispetto per l'autonomia di azione e di giudizio il capo al Commissario prefettizio dott. Corona, per cui non si è accodato a chi, invece, per propri tornaconti politici tenta da settimane di influenzarne le scelte.

Rimane però il confronto dialettico con le altre forze politiche e, sotto questo aspetto, alla luce degli ultimi avvenimenti non è possibile tacere, anche per amor di verità e rispetto verso i cittadini. Chi nei mesi scorsi in Consiglio Comunale ha attuato un ostruzionismo feroce al normale svolgimento dei lavori, impedendo di fatto all'Amministrazione uscente di aggregare i due Enti teatrali mantenendo la stabilità ministeriale e tutelando i lavoratori, dovrà assumersi per intero la responsabilità politica di un comportamento miope ed assolutamente censurabile, che portando oggi al Commissariamento della Fondazione Teatro Stabile rischia di avere come unica, reale conseguenza la perdita di posti di lavoro e la fine del riconoscimento ministeriale, con l'interruzione del conseguente finanziamento.

Neppure vale la scusante secondo cui solo la liquidazione della Fondazione può far luce su eventuali responsabilità nelle passate gestioni: gli organi inquirenti hanno tutti gli elementi utili per fare le valutazioni del caso, non ultima la relazione della Commissione di indagine istituita in seno al Consiglio Comunale e voluta anche dal Partito Democratico, a dimostrazione del fatto che non si vuole nascondere nulla, ma si delega agli organi preposti l'accertamento di eventuali responsabilità, senza trasformare il Consiglio comunale nel tribunale dell'inquisizione.

Il Partito Democratico di Ancona auspica che l'eventuale commissariamento della Fondazione Stabile non determini la fine di un progetto che ha comunque prodotto cultura e lavoro per l'intero territorio marchigiano, e ritiene che esistano tuttora le condizioni affinché si riesca a concretizzare il progetto di un polo di produzione unico per lo spettacolo dal vivo con sede nel teatro massimo del capoluogo, tale da garantire l'attuale forza lavoro in capo ai due Enti, con tutto il proprio bagaglio di capacità ed esperienza costruito nel tempo.


ARGOMENTI

da Stefano Perilli
Segretario dell’Unione Comunale PD Ancona

Stefano Perilli, segretario comunale PD ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2013 alle 23:08 sul giornale del 12 febbraio 2013 - 1737 letture