contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Quattrini (M5S): Fondazioni, 'Il Commissario prefettizio non ha potuto far altro che applicare la Legge'

1' di lettura
682

andrea quattrini

Sulla questione della Fondazione Teatro Stabile delle Marche, prendo atto che il Commissario prefettizio non ha potuto far altro che applicare la Legge, che non prevede alcuna possibilita' contabile o giuridica per procedere con fusione o accorpamento tra la Fondazione Muse e la Fondazione TSM.

Il tentativo del Pd e di Favia di gettare il Massimo Teatro degli Anconetani nel buco nero della Fondazione Teatro Stabile delle Marche e' fallito. Si proceda quindi con il commissariamento della Fondazione TSM, che non significa liquidazione, ma affidare la gestione nelle mani di un Commissario che sappia individuare le responsabilita' delle cattive gestioni degli anni precedenti e indichi una via per una gestione sostenibile per il futuro, se ne ravvede la possibilita'.

Ho letto con piacere che esponenti regionali bi-partisan, dall'Assessore regionale Marcolini ai consiglieri regionali Busilacchi (Pd), Bugaro (Pdl) e Silvetti (Fli), dall'On. Favia al prossimo parlamentare del Pd Carrescia, sono preoccupati di salvare la produzione di prosa, la stabilita' ministeriale e i posti di lavoro di tutti quegli addetti che per anni hanno maturato notevoli professionalita' nello specifico settore.

Bene, si attivino immediatamente per sottoporre all'Assemblea Regionale una delibera per subentrare nella gestione della Fondazione del Teatro Stabile delle Marche: la Regione si prenda in carico il futuro della produzione di prosa, compresi onori ed oneri derivanti dalla cosiddetta "stabilita' ministeriale". Non piu' onori ai politici e oneri a carico dei cittadini Anconetani.



andrea quattrini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2013 alle 16:33 sul giornale del 12 febbraio 2013 - 682 letture