contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Elezioni politiche: l'appello dei Repubblicani 'nel cuore' di Ancona e delle Marche

2' di lettura
1246

Lettera

Quanti si identificano ancora negli ideali e nelle lotte che hanno creato l’ Italia repubblicana, unita e indipendente non possono assistere inermi, o peggio ancora disimpegnati, all’impoverimento economico, sociale e civile del nostro Paese.

E’ imperativo categorico ed irrinunciabile risparmiare al Paese, nella nuova e decisiva legislatura che si aprirà dopo il voto del 24 e 25 febbraio, l’ennesima tragica esperienza di governi senza effettiva guida politica e programmatica e, peggio ancora, di istituzioni fatte proprie da chi ha anteposto gli interessi personali a quelli della collettività nazionale, da chi con la propria incapacità, con comportamenti anticostituzionali, con il conflitto di interessi, con l’attacco quotidiano al sistema giudiziario ed agli organi costituzionali ha determinato il declino della nostra economia, la perdita di prestigio internazionale dell’ Italia, l’impoverimento del sistema produttivo e di larghe fasce della popolazione. In particolare contro il rischio della riproposizione di un “berlusconismo” delle false illusioni mediatiche, il tradimento dei giovani e dei lavoratori, della divisione del Paese, dell’ antieuropeismo, dei rigurgiti autoritari di una destra camuffata chi, come noi, si richiama ai valori tradizionali del repubblicanesimo intende rispondere oggi con l’impegno e con la piena assunzione di responsabilità.

Con responsabilità e senso del dovere respingiamo il disimpegno e l’ antipolitica e richiamiamo i repubblicani, i cittadini di Ancona e delle Marche al sostegno elettorale di quelle forze politiche che possono ancora garantire all’ Italia, oltre che il necessario risanamento, un futuro di crescita, di giustizia sociale, di vera equità fiscale, di concrete speranze per il lavoro dei giovani.

I repubblicani di Ancona e delle Marche, sottoscrittori del presente appello, individuano nel Partito Democratico (PD) la forza politica in grado oggi di costituire questo baluardo contro pericolose avventure e contro le ingannevoli promesse dell’ ultima ora, per creare un’alternativa alla crisi altrimenti irreversibile del Paese, e per costituire il perno di quegli equilibri di governo e di centro- sinistra indispensabili a salvare l’ Italia e l’economia nazionale dalla definitiva catastrofe.

SOTTOSCRITTORI: Balducci Franco, Bambozzi Giacomo, Bovino Manlio, Cesari Luciano, Cleri Bonita Coccioli Ubaldo, D’Alessandro Alessandro, Di Marcelli Luciano, Franchini Giuseppe, Giampaoletti Mario, Giovagnoli Giorgio, Ippoliti Iperide, Lattanzi Giulio, Martelli Roberto, Menotti Marco, Petrelli Marco, Premoli Aldo, Silvestri Arrigo, Simoncini Andrea, Zoppi Sandro.



Lettera

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2013 alle 00:36 sul giornale del 14 febbraio 2013 - 1246 letture