contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Falconara: 63mila euro in banconote non dichiarate, fermati due stranieri all'aeroporto

1' di lettura
1989

Guardia di Finanza Cani

Falconara: 63mila euro non dichiarati, fermati due stranieri all'aeroporto Raffaello Sanzio. E' sucesso grazie alla Guardi di Finanza. Un albanese diretto in Belgio ed un Cinese diretto a Shanghai.

I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Falconara Marittima in collaborazione con i funzionari della locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nell’ambito di un normale controllo passeggeri presso la sala partenze dell’Aeroporto delle Marche, hanno fermato un cittadino di nazionalità albanese, residente in Italia, che tentava di trasferire fuori dal territorio nazionale oltre 40.000 euro in banconote di vario taglio. Il tutto senza provvedere a dichiararli secondo le disposizioni legislative vigenti in materia valutaria.

L'uomo, diretto a Bruxelles (Belgio), non ha convinto i Finanzieri alle domande di rito. Se di ammontare superiore ai 10.000 euro, infatti, la somma deve essere dichiarata agli Uffici Doganali. All’approfondimento del controllo, le Fiamme Gialle hanno così scoperto la consistente somma occultata fra gli effetti personali nei bagagli.

Analoga circostanza si è verificata qualche giorno dopo, nello stesso scalo di Falconara Marittima, con un cittadino di nazionalità cinese, anch’egli residente in Italia, in partenza per Monaco e destinazione finale Shangai (Cina), il quale tentava di trasferire circa 23.000 euro.

E' che così che per i due, nulla da fare: alla prospettiva di un possibile sequestro di metà della somma rinvenuta, hanno quindi deciso di avvalersi dell’istituto dell’oblazione immediata, mediante il pagamento dell’importo rispettivamente di € 4.513,50 e di € 1.950,00, corrispondenti al 15% della somma eccedente.



Guardia di Finanza Cani

Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2013 alle 15:42 sul giornale del 20 febbraio 2013 - 1989 letture