contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

2500 'no' contro la chiusura del Gattile, la protesta si alza anche a Vallemiano. I volontari: 'Non molleremo: una risposta subito'

2' di lettura
1443

clio, una gatta del gattile di Vallemiano

2500 le mail pervenute per dire ancora 'no', a pochi giorni dalla sfratto, alla chiusura del Gattile, struttura che da rifugio a ben 80 gatti. E la protesta si alza lunedì anche a Vallemiano. Continua la campagna di adesioni via mail. Grande l'attenzione mediatica sul caso. Ora si chiede la risposta del Comune!

Giornata di protesta in strada, lunedì mattina, presso il gattile comunale di Vallemiano, oltre ai volontari anche numerosi cittadini presenti. La chiusura imminente del Gattile, poiché dichiarato inagibile, spaventa numerosi. Ma quello che più preoccupa é che non vi sia ad oggi (il 28 febbraio i gatti saranno sfrattati) una alternativa decente, senza un riparo.

Ed ora si continua la raccolta firme tramite mail: basta scrivere a salviamoilgattilediancona@gmail.com una breve mail di testo, con nome e congnome, per sostenere la causa dei 'pelosi' davanti al Commissario prefettizio di Ancona. Ecco il testo: Protesto contro la decisione del comune di ancona di chiudere il gattile rifugio comunale di Ancona e contro l’unica proposta alternativa offerta dal comune di collocare i gatti in un terreno senza strutture adeguate alla loro natura domestica. Nome e cognome”.

Ancora dal Comune nessuna risposta a riguardo, nononstante l'imminente paventata chiusura della struttura, ma i volontari del Gattile non demordono. "L'augurio - ha detto la Vice Presidente del Gattile, Milvia Vichi - é che la vicenda volga positivamente e si chiuda al più presto. Non molleremo fino ad una risposta da parte del Comune." I volontari della struttura si sentono "meravigliati" di quanto sostegno ed affetto, nei confronti del loro operato e per sostenere l'urgenza della causa, sia giunto sia tramite mail che di persona.





clio, una gatta del gattile di Vallemiano

Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2013 alle 17:35 sul giornale del 26 febbraio 2013 - 1443 letture