contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Lodolini (Pd): 'Elezioni: risultato nazionale deludente. La mia preoccupazione va al Paese'

2' di lettura
1081

emanuele lodolini

Interpreterò il ruolo di Parlamentare con disciplina ed onore come da dettato Costituzionale, con umiltà e responsabilità, sempre al servizio del territorio e della nostra comunità. Dal capoluogo al comune più piccolo della nostra provincia. Desidero ringraziare ancora una volta quanti mi hanno sostenuto, prima alle Primarie Pd facendomele vincere in provincia e risultando primo in 48 Comuni del territorio, capoluogo incluso, e poi hanno votato Pd domenica e lunedì scorsi.

Non ho problemi a riconoscere come il risultato nazionale sia deludente. Ma oggi la mia preoccupazione, osservando anche le reazioni di Piazza Affari, è per il Paese, per il quale dalle urne è uscito senza se e senza ma lo scenario peggiore. La vera differenza di questa campagna elettorale, rispetto alle precedenti, è stata la rabbia diffusa. Una rabbia comprensibile. Ma è troppo facile rispondere alla rabbia cavalcandola per mere ragioni di consenso.

Noi volevamo e vogliamo rispondere, estirparndone le cause alla radici Il centrosinistra, che ha vinto alla Camera e per numero di voti anche al Senato, ha l'onere di formulare una proposta di governo e andare in Parlamento. Agli altri l'onere della prova. Avanziamo, subito, una proposta sfidante con alcuni punti programmatici. Tra questi la Legge sul conflitto di interessi, la nuova legge elettorale, la riduzione dei Parlamentari. E ancora sostegno alle imprese e agli Enti locali.

Il tutto avendo sempre come priorità il contesto economico di grave recessione. servirebbe, poi, rifinanziare subito la cassa integrazione, altrimenti qualche milione di famiglie si ritroverà nella disperazione nel giro di poche settimane. Per rifinanziarla servirà però un provvedimento di un Governo che affronti con serietà e dia una risposta concreta al grande tema degli esodati.



emanuele lodolini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2013 alle 16:16 sul giornale del 27 febbraio 2013 - 1081 letture