contatore accessi free

Camerano: rapina al Carrefour, malmenato addetto alla sicurezza. Folla nel panico

1' di lettura 24/04/2013 - Attimi di paura martedì sera al Carrefour di camerano, quando un giovane ladro ha tentato la fuga con tanto di calci e pugni all'addetto della sicurezza. Ma ad attenderlo fuori c'erano i Carabinieri.

Erano circa le 19 di martedì a Camerano, quando i militari della locale Stazione, in collaborazione con il Nucleo radiomobile di Compagnia e della Stazione Mobile di Osimo, effettuavano un controllo dei centri commerciali di Osimo Stazione, Monte Camillone e Aspio (Cargopier, Carrefour, Ikea, Dechatlon, Trony, Conbipel, Eurospin) intervenendo presso il Carrefour.

A finire nei guai questa volta il 33enne argentino pregiudicato nullafacente SUAREZ Horacio Nicolas, residente a Civitanova Marche. L’arrestato dopo essere entrato nel supermercato “Carrefour” asportava dagli scaffali prodotti alimentari e cosmetici per un valore di 150 euro circa occultandoli in una borsa e tentando di eludere le barriere antitaccheggio.

Ma una volta arrivato alle barriere che scattava l'allarme ed é così per assicurarsi la fuga che lanciava la borsa contro un addetto alla sicurezza, spintonandolo e colpendolo alle gambe fino a farlo cadere a terra. E' così che l'uomo si guadagnava l'uscita tra i clienti impauriti. Ma all’esterno s’imbatteva nei carabinieri che erano sul posto in servizio: bloccato ed immobilizzato.

La refurtiva veniva interamente recuperata e restituita alla direzione. Ma per il pregiudicato civitanovese nulla da fare: condotto presso il comando compagna di Osimo. Iinformata la Procura di Ancona che disponeva che l’arrestato rientrasse presso il proprio domicilio a disposizione delle successive determinazioni giudiziarie.






Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2013 alle 16:01 sul giornale del 26 aprile 2013 - 3621 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rapina, ancona, camerano, laura rotoloni e piace a aldocubo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Mch





logoEV
logoEV
logoEV