Ballanti (Sessantacento): 'Piazza del Papa è isola pedonale o no? Dove sono i preposti ai controlli?'

Daniele Ballanti Candidato al Consiglio Comunale per la Lista Sessantacento Stefano Tombolini Sindaco 2' di lettura Ancona 12/05/2013 - Ora dell’aperitivo in piazza del Plebiscito: i pedoni devono scansarsi continuamente per le numerose auto che entrano ed escono dalla piazza in cerca di parcheggio nella piazza del ‘400 liberata dalle auto pochi anni fa; una ventina quelle parcheggiate nel salotto buono di Ancona! I pedoni sono costretti a scansarsi continuamente in un crescendo di inciviltà.

Viene chiamato il Comando della Polizia Municipale dove risponde un addetto che approssimativamente dice di rivolgersi ai Carabinieri perché loro sono impegnati in un’altra zona; i Carabinieri passano la chiamata alla volante di Polizia (entrambi molto gentili e professionali) che si trova in zona centro, la quale assicura che arriverà. Passano 45 minuti ma nessuno si vede,nel frattempo entrano ed escono dalla piazza decine di auto. I segnalanti sfiduciati e amareggiati se ne vanno, l’arroganza di chi viola le regole e l’”aiuto indiretto” di chi non esercita, o non riesce ad esercitare, i dovuti controlli, spinge chi vorrebbe vivere in una città degna di considerarsi civile, a lasciare il campo e l’inciviltà l’ha vinta.

La piazza non è una piazza, è un parcheggio abusivo reso possibile solo da un lassismo nei controlli che è a sua volta il prodotto di un degrado politico prima che civico, colpa dei decisori che per anni, indifferenti al come mantenere civile una città hanno chiuso non uno ma tutti e due gli occhi su più fronti, facendo scivolare Ancona su un piano inclinato che la spinge sempre più giù. E’ un lontano ricordo un’Ancona pulita, ordinata, rispettosa delle regole, civile. Ovunque le zone per i pedoni sono violate dalle auto, marciapiedi occupati, corsie per ciclisti e bus (stazione e quello che resta dell’unica corsia preferenziale) invase da auto, la zona di fronte alla Mole e le scalette di accesso alla strada sottostante bloccata dalla auto in violazione di sosta nei mesi estivi (l’anno scorso i Vigili non sono intervenuti nonostante la richiesta d’intervento..) nell’assoluta mancanza dei Vigili Urbani. Infatti mai che si vedessero i Vigili in stazione, nel centro storico, nelle zone da sorvegliare, sembra che l’abitudine sia quella di consentire comportamenti incivili.

Ma la responsabilità è tutta politica prima che dei controllori che dovrebbero esigere il rispetto delle regole. Si auspica che le forze politiche prendano l’impegno di riportare la città nel novero della città civili e rispettose delle regole a garanzia di tutti. La nuova Amministrazione, si spera davvero formata da gente nuova e soprattutto con una nuova mentalità, non potrà fare come la precedente e dovrà riportate i Vigili Urbani in piazza e far rispettare le regole restituendo ai cittadini i loro spazi pedonali, stroncando il farwest di oggi!


da Daniele Ballanti
    Candidato al Consiglio Comunale per la Lista Sessantacento – Stefano Tombolini Sindaco

 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2013 alle 16:06 sul giornale del 13 maggio 2013 - 1608 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, Daniele Ballanti, sessantacento, #iovotolostesso, stefano tombolini, candidato al consiglio comunale, candidato consiglio comunale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/MQD





logoEV
logoEV