Ballanti: 'Tagli ai bus, nuovi parcheggi in centro e facili promesse elettorali: quello che i cittadini dovrebbero sapere'

Daniele Ballanti Candidato al Consiglio Comunale per la Lista Sessantacento Stefano Tombolini Sindaco 3' di lettura Ancona 16/05/2013 - La destra chiede nuovi parcheggi in un centro già soffocato dalle emissioni inquinanti, la sinistra taglia di continuo i bus: alla fine, spolpato il trasporto pubblico, la gente sarà costretta ad usare l’auto ed inevitabilmente si creerà la domanda per giustificare la realizzazione di nuovi parcheggi.

Da tempo il governo di centrosinistra regionale ha scelto, più o meno in concordia con i sindacati, di tagliare periodicamente le corse dei bus; dopo i tagli del 4% dell’anno scorso (oltre 45 i licenziamenti e smobilizzo delle corse) il prossimo mese sarà attuato un altro taglio del 3,8% (altri licenziamenti in arrivo e soppressioni di linee). Il piano tecnico su cosa tagliare è stato redatto dai decisori politici e gestionali di Conerobus ed avvallato dall’Amministrazione comunale (senza minimamente coinvolgere i cittadini nei servizi ad essi dovuti).

Dire oggi in campagna elettorale, da parte degli stessi partiti che firmano nei vali livelli i tagli, che si ha l’intenzione di potenziare il trasporto pubblico mentre si preparano nuovi disagi ai cittadini (gli stipendi e compensi di manager e gestori, politici e non, invece non sono mai stati interessati dai tagli) da giugno significa affermare cose che non verranno mantenute. In ogni studio di settore si evidenzia che quando il trasporto pubblico funziona, per scelta politica, le persone utilizzano meno l’auto e le città sono meno inquinate; così dovrebbe essere fatto ad Ancona, seconda città più inquinata in Italia. I nostri politici invece scelgono il contrario, con buona pace degli ambientalisti (verdi o meno) che hanno la faccia tosta di promettere il potenziamento del TPL e una mobilità sostenibile quando sanno che i loro alleati o gli stessi loro partiti, responsabili dei tagli e del maggior inquinamento, tagliano e taglieranno ancora. Le scelte politiche del centrosinistra si “saldano”, per modo di dire, con le scelte del centro e della destra i quali, ad Ancona da anni, portano avanti l’obiettivo, ossessivo ed in controtendenza alla civile Europa, di realizzare un maxi parcheggio in pieno centro (piazza Cavour). Dal fronte del centrosinistra arriva un insperato "aiuto": si sente dire che solo se si registrasse la necessità reale di nuovi parcheggi si può prendere in considerazione di realizzarli.

A forza di spolpare il trasporto pubblico e con quartieri isolati le persone saranno costrette ad usare l’auto, aumentando l’inquinamento e creando la domanda di nuovi parcheggi in centro. Ecco le due posizioni si saldano e il gioco è fatto! Davvero un bel regalo alla sostenibilità ambientale da parte di forze politiche alleate a livello nazionale! Mi duole attestare di essere rimasto l'unico, con coerenza e stile di vita, ad assumersi la responsabilità nel trattare gli argomenti del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile. Per questo motivo ritengo moralmente e dovero informare i cittadini su cosa sta accadendo nel settore TPL e sulle conseguenze dei disagi che subiranno sempre più i cittadini e l'ambiente di Ancona. Disservizi imposti agli anconetani da certe volontà politiche che non amano la città e che in campagna elettorale promettono il contrario di quello che fanno! Alziamo lo sguardo verso orizzonti europei dove la mobilità sostenibile si attua con azioni concrete tutelando il TPL, realizzando corsie preferenziali per bus e ciclisti, ZTL, Zone30 ed esempi di buone pratiche da parte dei politici, come usare i mezzi pubblici, scooter, biciclette. Chiedo a tutte le forze politiche locali di guardare maggiormente all'Europa anzichè ad esempi meno sostenibili del mondo mediterrano dove una certa mentalità chiusa vuole da anni portarci. Che i cittadini di Ancona vengano difesi, davvero e con azioni concrete, da ulteriori tagli al trasporto pubblico, dall'inquinamento e dai danni alla salure che esso provoca!


da Daniele Ballanti
    Candidato al Consiglio Comunale per la Lista Sessantacento – Stefano Tombolini Sindaco

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2013 alle 14:22 sul giornale del 17 maggio 2013 - 1078 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, Daniele Ballanti, sessantacento, #iovotolostesso, stefano tombolini, candidato al consiglio comunale, candidato consiglio comunale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/M3k