contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Autobomba alla Clementoni: il giudice convalida l'arresto per l'operaio

1' di lettura
1333

Ioan Dafinu Nini
Resta in carcere Ioan Dafinu Nini, l'operaio romeno, che ha tentato di far esplodere, venerdì mattina, un'autobomba davanti alla sede della Clementoni a Recanati. Il giudice convalida l'arresto.

L'uomo era stato fermato ad Ancona da un'agente mentre era ancora in fuga dopo l'attentato a Recanati, fortunatamente sventato dalla prontezza di alcuni dipendenti. Per lui si aprono le porte del Carcere di Montacuto. Il suo sarebbe stato un gesto di disperazione difronte alla mancanza di lavoro, dopo aver perso il posto da operaio interinale alla Clementoni.

Non sarebbe stata sua intenzione fare male a qualcuno, ma di fatto le bombole a gpl contenute nella matiz una volta dato fuoco al mezzo avrebbero potuto provocare una strage davanti alla nota azienda di giocattoli. Inutile la fuga a bordo di un'auto rubata ad una maestra: fermato ed arrestato ad Ancona.



Ioan Dafinu Nini

Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2013 alle 17:58 sul giornale del 03 luglio 2013 - 1333 letture