contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

SEL - Ancona Bene Comune: 'Green Attack: verde urbano gestito dai cittadini. Comincia la fase due'

2' di lettura
1388

Continua la campagna di Stefano Crispiani e Francesco Rubini del gruppo consiliare SEL - Ancona Bene Comune per la definizione partecipata di un regolamento volto alla gestione e la cura del verde urbano da parte di privati cittadini. Durante la prima fase, cominciata una settimana fa, sono stati segnalati i parchi pubblici abbandonati. Nella seconda fase viene chiesto alla rete quali sono le esperienze di aree verdi urbane curate da privati cittadini e chi sarebbe interessato a gestirne.

La prima settimana della campagna “Green Attack per un verde pubblico partecipato”, promossa dal gruppo consiliare SEL – Ancona Bene Comune, ha visto la segnalazione di 23 aree verdi urbane in abbandono da parte di privati cittadini. In questa prima fase, afferma Francesco Rubini, consigliere comunale del gruppo, “abbiamo chiesto alla rete di segnalarci tali aree per poter fornire alla cittadinanza e agli amministratori uno strumento innovativo”. Le segnalazioni sono state, infatti, raccolte in una mappa di google visibile sulla pagina www.anconabenecomune.it/greenattack. “Questa prima fase”, continua Rubini, “é risultata necessaria per il lancio della seconda”. Da oggi (ieri cfr) é, infatti, cominciata la fase due della campagna che ha come scopo quello di valorizzare quelle esperienze di gestione e manutenzione del verde da parte dei cittadini nonché di conoscere e mettere in rete le persone disponibili da qui in avanti. Alla rete verrà chiesto di rispondere alle seguenti domande:

Domanda 1: “Ti occupi della pulizia di un parco pubblico? Conosci gruppi di persone che se ne occupano? Raccontaci la tua esperienza riguardo la gestione diretta e la manutenzione di aree verdi”.

Domanda 2: “Siete un gruppo di persone interessate alla pulizia di un’area verde della città? Vi piacerebbe rendervi utili alla comunità ma non sapete come mettervi in contatto con i vostri vicini? Fatecelo sapere!”

Ad entrambe le domande sará possibile rispondere inviando una email a anconabenecomune@gmail.com o nella pagina facebook del gruppo: Stefano Crispiani Sindaco - Ancona Bene Comune. Anche in questo caso le segnalazioni verranno riportate nella mappa di google di cui sopra. In ogni caso, continua Rubini, “saremo impegnati nel contattare direttamente quei soggetti attivi della cittá che non utilizzano internet per limiti di età. La prossima fase della campagna verrá svelata tra circa una settimana. Vedremo, intanto, come risponderanno i cittadini alle domande di Crispiani e Rubini.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2013 alle 11:41 sul giornale del 05 luglio 2013 - 1388 letture