contatore accessi free

Accoltellato alla coscia con un apribottiglie in Corso Mazzini. Denunciate tre persone tra cui l'aggressore

Polizia reperti 1' di lettura Ancona 15/07/2013 - Dopo il drammatico episodio di Corso Mazzini, dove il titolare di una pizzeria e' stato accoltellato ad una coscia, la polizia rintraccia l'aggressore. Deferite tre persone. I fendenti inferti con un coltellino dell'apribottiglie (vedi foto dei reperti ndr).

Le indagini della Polizia portavano a deferire nella vicenda di accoltellamento di un titolare di pizzeria in Corso Mazzini tre persone. Due per in lesioni personali in concorso aggravate dall'uso di arma. Si tratta di due turchi, uno di 31 l'autore del gesto e un 21enne che teneva la vittima ferma. Denunciato anche un'altro connazionale 20enne quest'ultimo per favoreggiamento: ha tentato di sviare le indagini dichiarando di non conoscere l'aggressore.

Dopo una serie di accertamenti da parte delle Polizia il cerchio si é chiuso. Ora alla vittima, che é fuori pericolo, é stata dichiarata guaribile in 7 giorni: questa la prognosi. Fortunatamente si é trattato solo di ferite superficiali alla coscia con un apparentemente banale strumento da bar: un coltellino incorporato nell'apribottiglie (nella foto anche il coltellino con cui un romeno, dopo un'aggessione in piazza Rosselli, ha tentato di nuocere ai poliziotti).








Questo è un articolo pubblicato il 15-07-2013 alle 13:02 sul giornale del 16 luglio 2013 - 977 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, ancona, aggressione, coltello, accoltellamento, corso mazzini, laura rotoloni, reperti, apribottiglie

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Psc





logoEV
logoEV