Boni (PdCI): 'Destinare l'ospedale ex lancisi agli anziani'

Partito dei Comunisti Italiani 1' di lettura Ancona 02/08/2013 - È ora che il Comune di Ancona apra una vertenza seria con la regione Marche e non accetti supinamente tutte le decisioni del presidente Spacca contro Ancona, che sta perdendo tutte le sue strutture sanitarie.

In particolare del tutto ignorato è il problema della popolazione anziana. Ricordiamo che il Protocollo d’intesa tra Giunta regionale e il Comune di Ancona del 28 gennaio 2004 prevedeva testualmente: “cessione del Lancisi [da parte della Regione] alla Zona 7 di Ancona per la realizzazione di una struttura residenziale e semiresidenziale per non autosufficienti e parzialmente autosufficienti”.

Da allora tanti incomprensibili cambi e ad oggi ciò che resta è che questo punto essenziale è stato disatteso, nonostante Ancona sia gravemente carente di strutture e servizi e pur avendo una percentuale di popolazione anziana superiore alla media regionale.

Intanto quasi 3mila cittadini che hanno firmato la petizione del Comitato per l’uso sociale dell’ex Lancisi consegnata ufficialmente al sindaco Gramillano attendono che si dia loro una risposta positiva…risposta positiva che deve ora arrivare dalla nuova Amministrazione: destinare l’ex ospedale Lancisi agli anziani per realizzare posti letto RSA, hospice, strutture di ricovero diurne.

La città è pronta e unita se si esce dalla solita manfrina del gioco delle parti, per dare veramente battaglia per ottenere risultati.


da Loretta Boni
PdCI ANCONA Sez.”T.Modotti”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2013 alle 18:27 sul giornale del 03 agosto 2013 - 1029 letture

In questo articolo si parla di politica, pdci, ancona, Partito dei Comunisti Italiani, ex lancisi, loretta boni, PdCI ancona, Pdci Sez.T.Modotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/QfP





logoEV
logoEV