contatore accessi free

'False generalità' per eludere un controllo. Nei guai un romeno ad Ancona

Cinzia Nicolini polizia di Ancona 1' di lettura Ancona 17/09/2013 - Ha tentato di ingannare la Polizia fornendo un nome di un connazionale. Il tutto per eludere un controllo, ma le sue sembianze non corrispondevano. A finire nei guai un romeno ad Ancona: denunciato dalle Volanti. Alle spalle già altri precedenti.

E' accaduto lunedì pomeriggio agli Archi. Protagonista della vicenda un rumeno 33enne. Alle spalle precedenti penali ed un Foglio di Via Obbligatorio da Ancona. L'uomo é stato denunciato dagli Agenti delle Volanti per false dichiarazioni sulla propria identità e perchè contravventore alla predetta misura di prevenzione.

L'uomo, fermato nel corso di normali controlli da parte degli uomini dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, si aggirava con fare sospetto nei pressi di via Mamiani, nella consapevolezza di di essere gravato dal Foglio di Via Obbligatorio nella città ed ha pensato di potersela cavare al controllo di polizia con una falsa generalità sfruttando il nome di un suo connazionale. Ma il 33enne non aveva fatto i conti con le banche dati della Polizia di Stato.

Nel giro di pochi minuti, sul palmare dei poliziotti diretti dal Vice Questore Aggiunto, Cinzia Nicolini, giungeva la fotografia dell'uomo che il romeno asseriva di essere, una fisionomia diversa dalle sue sembianze. E' così che scattava così l'accompagnamento in Questura. E' qui che, attraverso le impronte digitali, i poliziotti appuravano la reale identità del romeno che veniva deferito per il F.V.O. e le false generalità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2013 alle 14:11 sul giornale del 18 settembre 2013 - 1908 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia, ancona, cinzia nicolini, polizia di ancona, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/RRa





logoEV
logoEV