contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fratelli D'Italia: Asur, incompatibilità del Direttore Generale Ciccarelli. Una mozione

3' di lettura
2159

fratelli d'italia
Sempre piu' forte l'attivita' politico.istituzionale di FDI – Centrodestra Marche in Regione e molto pressante e' l'attacco che l'intero Gruppo Consigliare con in testa Giulio Natali sta portando ai vertici del Governo regionale e all'Assessore Mezzolani in particolare sulla questione dell'incompatibilita' del Direttore Generale Asur Piero Ciccarelli, dopo che lo stesso e' stato posto in pensione dal 1° Marzo 2013.

“Ci costringono – attacca il Capogruppo di Centrodestra Marche Giulio Natali – a ricorrere gerarchicamente al Presidente della Repubblica ed a consegnare alla Corte dei Conti tutti gli atti per la verifica di un danno erariale.” “Ormai – continua Natali – l' ”affaire Ciccarelli” e' solo una storia politica e di basso profilo : un ennesimo capitolo della guerra tra “bande” all'interno del centrosinistra nelle cui segreterie sono nascosti i pareri legali contrari rispetto a quello letto e ufficializzato in maniera “bizantina” dall'Assessore Mezzolani ieri in aula ; Ciccarelli e' al centro di diatribe politiche che assomigliano molto a quanto gia' vissuto con quell'emendamento in fase di bilancio fatto da Mezzolani che concello' in un attimo il Dipartimento della Salute con la contestuale defenestrazione di Ruta.” “Ricordo – dichiara ancora Natali – che dal 13 Maggio , data dell'avvio della “pensione” di Ciccarelli , sono gia' passati 111 giorni ed abbiamo per il Direttore una proroga “sine die” : questo tempo “ in sospeso” oltretutto non puo' non condizionare pesantemente ogni decisione del Dott. Ciccarelli .”

“Indiscutibilmente – conclude Natali – imbarazzante e' anche l'atteggiamento del PDL che partecipa alle riunioni e convegni di Spacca ( vedi il 2020 di sabato scorso ) e poi fa comunicati di protesta perche' non si vede abbastanza coinvolto nelle decisioni ; sulla questione della incompatibilita' di Ciccarelli tutto il Consiglio e' coinvolto , nessuno si puo' chiamare fuori e nonostante il ricorrere al Capo dello Stato e alla Corte dei Conti la sede politica non puo' tacere , e per questo l'interrogazione sara' trasformata in mozione . “ Dal canto suo , la Consigliera Franca Romagnoli dichiara : “ rimarco la fondatezza della questione legale sollevata , ma dal punto di vista politico la gravita' sta nella mancanza di trasparenza e di chiarezza sulla figura “forte” della riforma sanitaria , il Direttore Generale appunto che con la sua politica dei drastici tagli ai posti letto , ai pannoloni , ai centri dialisi , ai pronto soccorso deve o dovrebbe essere al di sopra di ogni benche' minimo sospetto di legalita'. “ “Gia' oggi abbiamo convertito– continua la Romagnoli – la nostra interrogazione in mozione , questo e' diventato ormai un fatto di coscienza , tutti i Consiglieri dovranno esprimersi.

Il Consigliere Daniele Silvetti dichiara: “ la nostra denuncia politica coinvolge tutti i presenti in aula , i fatti sono noti a tutti , maggioranza e opposizione ; ci tengo a precisare che mentre si crea una vicenda tutta particolare per la Dirigenza di Ciccarelli , nello stesso tempo il precariato puro delle strutture pubbliche sanitarie sta vivendo un momento difficile con i contratti scaduti e con proposte di continuare il lavoro prestando la propria opera gratis , senza contare i costi per il trasporto e le assicurazioni private da sottoscrivere.”

Il Consigliere Francesco Acquaroli ha precisato quanto segue : Chiarezza e certezza debbono essere i capisaldi di queste nostre iniziative istituzionali e politiche; sulla questione dell'incarico, non rispetto al singolo soggetto ma alla sanita' in generale, la politica deve fornire ai marchigiani risposte valide e certe. “Memori della incresciosa vicenda Biogas , con la mozione chiediamo di attuare ogni iniziativa volta a tutelare la Regione da eventuali danni.

Gruppo Consigliare “Centrodestra Marche” Fratelli d'Italia Marche





fratelli d'italia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2013 alle 00:19 sul giornale del 19 settembre 2013 - 2159 letture