contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Cinematica: al via alla Mole di Ancona il festival dell'immagine in movimento

2' di lettura
3278

Al via alla Mole di Ancona, dal 27 al 29 settembre, il festival dell'immagine in movimento. Una tre giorni di cinema dalla visione particolare. Presentato ufficialmente lunedì alla presenza dell'organizzatrice Simona Lisi e dall'ass. Alla cultura Paolo Marasca. "Importante continuare a dare valore culturale alla Mole anche fuori stagione".
"Contento di questo festival e che questo festival sarà alla mole" Queste le parole pronunciate a margine della conferenza, lunedì mattina, dall'assessore Paolo Marasca per presentare il festival Cinematica. Un "percorso culturale già avviato", stando all'ass. alla Cultura, "che prosegue anche in un fuori stagione".

E' così che a breve approderà in città, ad Ancona, nel week-end (27, 28, 29 settembre) 'Cinematica', un festival di cinema, video, arte visiva e performativa che ruota intorno al connubio immagine e movimento. Un evento aperto oltre agli spettacoli anche a conferenze-dibattito sul tema, video, laboratori. Il tutto per portare alla riflessione su il concetto di corpo-immagine e dell'immagine-movimento.

Il programma. Venerdì 27 settembre alle ore 10-13 Cinematica Cartoon, laboratori per bambini delle scuole elementari a cura di Scuola Comics Jesi, alle ore 17 Auditorium-Cinematica incontri L'immagine in movimento, conferenza di apertura del Festival con il prof. Bruno Di Marino dell’Accademia Belle arti di Frosinone, Simona Lisi, direttrice artistica del Festival e la dott.ssa Annalisa Piccirillo, Università L'Orientale di Napoli. Fino alle 22 nelle aale espositive e sala didattica l’inaugurazione della mostra degli artisti Antonello Matarazzo (videoartista), Fabrizio Carotti (fotografo di Jesi), Andrea Silicati (pittore di Jesi) e delle proiezioni Muto e Videodanza. Alle 21 Auditorium, la proiezione di Seguendo la flotta.

Si parlerà tra l'altro di grandi come Buster Keaton uno dei massimi danzatore della storia del cinema, dell'icona della avanguradia cinematografica americana Maya Deren, ma anche di musical americano con due grandi protagonisti come Fred Astaire e Ginger Rogers.

"Il Cinema come primo luogo - ha detto l'organizzatrice-artista Simona Lisi - che coinvolga anche altre arti come il fumetto, le arti per formative che implicano la messa in scena con l'immagine. Un modo per riflettere sul potere delle immagine e su dove rimane il corpo in tutto questo bombardamento di immagini, in particolare nei nostri giorni con l'avanzamento della tecnologia".

Ivana Iacchetti Regione Marche: "Progetti piccoli e poco costosi che nascono da grandi professionalità, ma che ne vengono fuori progetti grandi. Di questo festival se ne sentiva la necessità". Presente anche il filosofo Galeazzi e Franco Rustichelli che si confronteranno sul tema del movimento tra fisica e filosofia e Stefania Benatti di Fondazione Marche Multimedia.
"Gioia per il Festival - ha dichirato Galeazzi - che valorizza il territorio regionale ma non in termini provinciali all'insegna delle 3 'c': criticità, creatività e contaminazione. Tre elementi che si illuminano reciprocamente e che si influenzano fecondamente".




Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2013 alle 10:54 sul giornale del 25 settembre 2013 - 3278 letture