contatore accessi free

Marcelli: ubriaco soccorso a Numana. A finire nei guai un 19enne anconetano

2' di lettura Ancona 30/09/2013 - Ubriaco soccorso a Numana nel tardo pomeriggio di domenica. A finire nei guai un 19enne anconetano. Il giovane oltre alle ingiurie alle Forze dell'Ordine ha persino spintonato militari e municipale. Convalidato l'arresto nel processo per direttissima, ma la pena é sospesa.

Erano circa le 18 di domenica, quando i militari della Stazione locale, nel corso di un servizio in collabprazione con i colleghi di Camerano ed in coordinamento con la Polizia Municipale, traevano in arresto per “Violenza, Resistenza e Lesioni a Pubblico Ufficiale un giovane. A finire nei guai il 19enne C.A. nato e residente in Ancona, nonché studente censurato e già noto alle Forze dell'Ordine.

Una volta controllato dal personale della Polizia locale presso lo stabilimento balneare “Cristal” e pizzicato in evidente stato di ebbrezza e di alterazione psicofisica. E' così che dava in escandescenza urlando a squarciagola e pronunciando frasi ingiuriose per poi passare all'aggressione fisica: spintonati i Vigili Urbani nel tentativo di scappare. Necessario l'intervento dei carabinieri, che una volta ginuti sul posto non venivano ben accolti dal giovane che questa volta veniva immobilizzato e tratto in arresto nella flagranza di reato per il suo immotivato comportamento.

Il giovane anconetano veniva comunque assistito e soccorso anche dall’intervento dell’autombulanza del 118 e che lo trasportava presso il pronto soccorso dell’Ospedale civile di Osimo per le cure del caso. Dimesso nella mattina di lunedì dopo la notte di osservazione e piantonamento da parte dei militari.

Dell'arresto veniva data comunicazione al Sost. Proc.di turno, R. Lioniello, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, che disponeva la custodia dell’arrestato in regime degli arresti domiciliari fino al rito direttissimo nella tarda mattinata di lunedì nella quale é stato convalidato l’arresto e, su richiesta di patteggiamento dal parte dell’imputato, l’arrestato è stato condannato a mesi 2 e giorni 20 di reclusione, pena sospesa se non detenuto per altra causa. A carico dell’arrestato sarà inoltrata, alla competente Questura di Ancona, la proposta per la misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio dai comuni di Numana e Sirolo.






Questo è un articolo pubblicato il 30-09-2013 alle 12:14 sul giornale del 01 ottobre 2013 - 1217 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Sqw





logoEV
logoEV
logoEV