contatore accessi free

Casa dello spaccio in via Berti. A finire in manette un 22enne ad Ancona

Giorgio Di Munno e Cinzia Nicolini 1' di lettura Ancona 12/10/2013 - Casa dello spaccio in via Berti. A finire in manette un 22enne ad Ancona. Pizzicato grazie alle indagini congiunte di Mobile e Volanti. Per lui nulla da fare si aprono le porte di Montacuto.

Scatta l'operazione congiunta tra Squadra Mobile e Volanti. A finire nei guai, nella giornata di venerdi, dopo una intensa tempesta di telefonate alla Questura un giovane spacciatore. Dopo il blitz della Polizia coaudivata dall'unità cinofila gli agenti hanno rinvenuto un all'interno di una abitazione di via Berti, dove il giovane era residente, un buon quantitativo di droga per circa mezzo kg. Lo stupefacente era custodito in piccoli involucri sparsi nella casa. Scoperti anche grazie al fiuto dei cani antidroga. Ma oltre la sostanza stupefacente anche molto di più: bilancino di precisione con tanto di materiale per il confezionamento.

A finire in manette Mezni Amer, 22enne tunisino. Il giovane, regolarmente residente ad Ancona, gestiva un lavoro redditizio grazie all'attività di spaccio. Durante le operazioni di pequisizione domiciliare il giovane ha tentato di eludere i controlli fingendo di star male, ma dopo la visita sanitaria, sfumato il tentativo e fallito l'escamotage. Ora si trova ristretto a Montacuto con l'accusa di spaccio di sostanza stupefacente.






Questo è un articolo pubblicato il 12-10-2013 alle 14:15 sul giornale del 14 ottobre 2013 - 1366 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, volanti, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/SZ8