contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Autorità Portuale e Uscita ovest, Quattrini (M5S): 'Ancona è commissariata, prendiamone atto e si dimetta l’intero consiglio comunale'

1' di lettura
1880

Andrea Quattrini
Si è rappresentata ieri in consiglio comunale l’ennesima farsa. Le dichiarazioni del sindaco e dell’assessore Simonella sono la palese testimonianza dell’irrilevanza di Ancona in regione e nel governo nazionale. Ma sindaco e giunta, proprio per nascondere lo scarso livello di considerazione della città, continuano a raccontare frottole ai cittadini e al consiglio.

L’assessore, dopo la storica ”firma fantasma” del 26 agosto e una serie di esternazioni estemporanee e fantasiose su presunte date di accordo, dichiara che il 18 ottobre comune e regione hanno dato “un mese di tempo al ministro” per firmare la convenzione sull’uscita ovest. Oggi invece si annunciano azioni di rivalsa contro Impregilo & soci, fino a ieri santificati per aver accettato di costruire la strada “a costo zero”. Solo i gonzi ci potevano credere. Le cose non vanno meglio per la presidenza dell’Autorità Portuale.

Il ministro dell’inciucio pdl e pd meno elle, continua a violare la legge imponendo commissariamenti con personalità gradite al governo e fregandosene delle unanime indicazioni che vengono dal consiglio comunale. Così anche Ancona di fatto viene “commissariata” da pdl, pd, verdi, udc e partito di Monti. Non resta che prenderne atto! L’unica risposta alla tracotanza di un governo non voluto dagli italiani e al doppio gioco della regione appare quella delle dimissioni del sindaco e del consiglio comunale. Solo così la dignità e il ruolo di Ancona verranno difesi.



Andrea Quattrini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-11-2013 alle 13:09 sul giornale del 02 novembre 2013 - 1880 letture