contatore accessi free

Convegno su Plinio Acquabona nel centenario della nascita: studiosi approfondiscono la figura dello scrittore anconetano

scrittura 2' di lettura Ancona 12/11/2013 - Nel 2400° anno della fondazione della città di Ancona si inserisce anche il centenario della nascita di uno dei suoi cittadini illustri che hanno lasciato un segno nel panorama letterario nazionale del secolo scorso, PLINIO ACQUABONA.

Allo scrittore anconetano, figura multiforme e prolifica, è stato dedicato un convegno dal titolo “Scrittura, tu sarai la mia donna”, che si è svolto al Palazzo della Prefettura di Ancona. Un verso che compendia bene la sua esistenza dedicata alla poesia, al teatro, e, seppure come attività meno conosciuta, alla narrativa. L'unico romanzo, “Come la luce immobile dovunque” fu pubblicato da Garzanti nel 1987. Una decina invece sono le raccolte di poesie edite e ampio il numero delle opere teatrali pubblicate e realizzate: un vasto materiale elaborato nella sua lunghissima attività, a partire dal 1940 quando- universitario a Napoli- partecipò e vinse ai Vittoriali, fino quasi al momento della sua morte avvenuta ad Ancona nel 2002.

Acquabona, nato ad Ancona il 1° dicembre 1913, iniziò giovanissimo a scrivere poesie e a collaborare con riviste. La sua formazione letteraria si approfondisce a Napoli dove si iscrive all'Università Orientale. Dopo la drammatica esperienza della guerra, vissuta in Montenegro, inizia la sua vasta produzione di opere teatrali e radiodrammi, che gli valgono nell'arco della vita numerosi premi e riconoscimenti e che vengono rappresentati in vari teatri italiani e trasmessi dalla RAI e dalla Radio svizzera. Parallelamente porta avanti la produzione poetica da “Libertà clandestina” del 1965 e molte altre fino alla raccolta postuma 2013 “Piccola suite per due orizzonti” e il romanzo pubblicato nel 1987. Il convegno -presieduto da Alfredo Luzi e Giovanni Antonucci- ha registrato la partecipazione di un nutrito gruppo di intellettuali, scrittori, poeti, critici, filosofi e storici quali Paolo Valesio, Giuseppe Farinelli, Carla Carotenuto, Giancarlo Galeazzi, Fabio Serpilli, Fabio Ciceroni, Alfredo Luzi, Giorgio Luzzi, Gastone Mosci, Francesco Acquabona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2013 alle 13:42 sul giornale del 13 novembre 2013 - 1048 letture

In questo articolo si parla di cultura, ancona, comune di ancona, convegno, scrittura, Plinio Acquabona, centenario della nascita, scrittore anconetano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Umg





logoEV
logoEV
logoEV