contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Rapinatore ai domiciliari si aggira con fare sospetto in un'altra tabaccheria. Fermato

1' di lettura
1230

polizia e volanti

E' stato fermato dalla Polizia il rapinatore ai domiciliari che si aggira con fare sospetto in un'altra tabaccheria, questa volta al Piano. Fermato per la seconda volta un 32enne di Camerano.

Era agli arresti domiciliari per una rapina in tabaccheria, ma se ne andava tranquillamente in giro per la città. Fermato insieme ad un'altro pregiudicato nelle vicinanze di un'altra tabaccheria. E' quello che è accaduto nella tarda mattinata di martedì quando gli Agenti delle Volanti della Questura di Ancona, diretti dal Vice Questore Aggiunto, Cinzia Nicolini, hanno notato il duetto nei pressi di una tabaccheria del Piano San Lazzaro il comportamento da subito sospetto.

Immediatamente perquisiti ed identificati. Sebbene non fossero in possesso di armi ed arnesi atti ad offendere, uno dei due non avrebbe dovuto trovarsi in quel luogo: gravato dalla misura cautelare degli arresti domiciliari nella sua abitazione di Camerano. L'unico permesso che gli era stato concesso era stato quello di poter recarsi ad Ancona per delle cure sanitarie. Anche se queste ultime in realtà non erano state effettuate nelle prime ore della mattina.

Per, il 32enne C.M., nulla da fare: arrestato con l'accusa di evasione e riaccompagnato agli arresti domiciliari.



polizia e volanti

Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2013 alle 11:07 sul giornale del 06 dicembre 2013 - 1230 letture