contatore accessi free

Cinque per mille al Comune di Ancona: Berardinelli, 'Significa toglierlo alle Associazioni...'

Daniele Berardinelli| 1' di lettura Ancona 05/02/2014 - Cinque per mille al Comune di Ancona: Berardinelli, 'Significa toglierlo alle Associazioni...'. Così Daniele Berardinelli Forza Italia - PdL Ancona.

Avevo presentato un'interrogazione urgente durante l'ultimo consiglio comunale, che non ho potuto svolgere perché il tempo disposizione per le interrogazioni è purtroppo limitato, in cui avrei richiesto di conoscere la situazione all'interno del Comune di Ancona. Mi risulta che non tutti le aziende o partecipate dell'amministrazione comunale rispondano ai requisiti previsti dalla legge. Ricordo che il non aver ad esempio pubblicato nel sito Internet delle aziende la pagina riservata appunto alla trasparenza amministrativa può comportare un danno di immagine riconosciuto per legge nei confronti dell'amministrazione comunale e può essere motivo di mancata corresponsione dei premi ai dipendenti e agli amministratori di questi enti.

Continua lo show del Sindaco Mancinelli incapace di ammettere la propria incapacità amministrativa. Invece di riconoscere gli errori fatti, incominciando dall'aver individuato priorità distanti da quelle dei cittadini anconetani, non trova di meglio di provare a succhiare altri soldi pubblici da malgestire. Dare il 5 per mille al Comune significa toglierlo alle Associazioni o alle Onlus che non hanno altri finanziamenti pubblici, per darlo a chi ha già dimostrato di non essere capace di gestire i milioni di euro del bilancio suo e delle partecipate. Lavorasse di più per la città e pensasse meno alle nomine da fare ed evitasse di distruggere il lavoro del Volontariato cittadino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2014 alle 15:47 sul giornale del 06 febbraio 2014 - 884 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, pdl, Daniele Berardinelli, ex consigliere comunale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/X3h





logoEV
logoEV