contatore accessi free

Socciarelli: riunione tra Istituto ed Assessori. La soluzione: 'Una nuova ala a fianco delle Collodi'

Stefano Foresi 2' di lettura Ancona 12/02/2014 - Gli assessori ai Lavori Pubblici, Maurizio Urbinati, alle Politiche Educative Tiziana Borini e alla Manutenzione Stefano Foresi hanno incontrato martedì sera il Consiglio di Istituto, insegnanti e rappresentanti dei genitori delle Socciarelli, in merito alla sorte della scuola.

Dopo sopralluoghi, partecipazione a varie assemblee con i genitori degli alunni della scuola chiusa ben otto anni fa e accorpata nel plesso delle scuole Tombari delle Palombare, gli amministratori hanno presentato ieri sera, nel corso dell’assemblea, tre soluzioni. La prima è inerente alla ristrutturazione della scuola al Ghettarello.

“Oltre ai costi considerevoli si avrebbe però una soluzione parziale perché le aule sarebbero troppo poche per gli standard attuali e la struttura non permetterebbe certe attività” spiega l’assessore alle Politiche Educative, Tiziana Borini. La seconda ipotesi riguarda l’ampliamento delle scuole Tombari con l’acquisizione da parte del Comune di Ancona degli spazi sottostanti ma anche in questo caso, a fronte di un investimento considerevole, i nuovi spazi non risponderebbero alle esigenze e si finirebbe con l’avere ancora una soluzione tampone e caratterizzata dalla temporaneità. Infine la terza ipotesi, che è risultata condivisa da genitori e insegnanti, che propone l’ampliamento, su un’area già di proprietà comunale, delle scuole Collodi del Pinocchio.

“Questa risulta la soluzione più praticabile per una serie di motivi. Innanzitutto è più sostenibile, con la creazione ex novo di un’ala della scuola che consentirebbe alle Socciarelli di mantenere la propria identità. Si tratterebbe quindi di un altro corpo dell’edificio delle Collodi con aule e spazi adeguati. Questo permetterebbe anche l’ottimizzazione delle risorse per il trasporto pubblico oltre che del personale. In più poiché le Socciarelli effettuano il tempo pieno, per l’attività pomeridiana potrebbero usufruire degli spazi lasciati liberi dalle Collodi che svolgono lezione solo al mattino” conclude l’assessore Borini. In un prossimo incontro l’amministrazione sottoporrà al Consiglio d’Istituto il progetto inerente l’ultima soluzione e sul quale si è iniziato da subito a lavorare.






Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2014 alle 16:37 sul giornale del 13 febbraio 2014 - 1194 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, comune di ancona, stefano foresi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/YoZ





logoEV
logoEV