'Nuova' piazza Cavour. L’assessore ai Lavori pubblici Urbinati: 'Straordinaria occasione di partecipazione'

1' di lettura Ancona 10/03/2014 - “La presentazione del progetto di riqualificazione di Piazza Cavour dei giorni scorsi è stata una straordinaria occasione di partecipazione e di scambio tra Amministrazione e cittadini oltre che un termometro dell’interesse e della curiosità che il futuro di questo spazio sa suscitare nella gente".

"I cittadini sono intervenuti nella Galleria Dorica, hanno fatto domande, apprezzamenti – voglio ricordare in particolare, dato che alcuni organi di stampa non lo hanno fatto, il parere positivo e di particolare peso specifico di Italia Nostra - e qualche critica. Ma soprattutto hanno potuto confrontarsi e avere un interlocutore attento e concreto negli amministratori e nel progettista".

"Il dibattito e la visione del progetto proseguono anche in questi giorni intorno alle tavole e i prospetti che abbiamo lasciato in largo XXIV Maggio e sotto l’atrio di Palazzo del Popolo. Per questo non comprendo alcuni resoconti giornalistici: i cittadini hanno espresso un assenso convinto, specie quando abbiamo riaffermato l’eliminazione di utilizzi impropri della piazza, hanno ringraziato perché finalmente vengono sbloccati fondi e un processo di rinnovamento della piazza di cui si parla da anni".

"Hanno manifestato anche perplessità, poche a dire il vero: ma quando si apre un dibattito, è naturale che ci siano. Sono stato molto contento di confrontarmi con loro e che questo dialogo possa continuare nella seconda fase, la più importante, che sarà dedicata a dare nuovi funzioni e ruolo a questo spazio riqualificato e centrale nella vita della nostra comunità, in particolare quello che oggi ospita il capolinea delle corriere”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2014 alle 15:43 sul giornale del 11 marzo 2014 - 2156 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, Assessore ai Lavori Pubblici, maurizio urbinati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZGE


C'è diversità di vedute fra quanto è scritto alla voce partecipazione nei libri di scienze politiche, od anche di scienze dei servizi sociali, e quanto adotta l'amministrazione comunale di ancona.
Nei testi ufficiale scelta partecipata significa grossomodo due tecniche: una la più profonda parte da un sondaggio preliminare fra la partecipazione e quindi alla nascita dell'esigenza e della soluzione per fasi progressive. Le scelte sono decise sempre dall'amministratore ma i cittadini sono ascoltati direttamente o tramite servizi intermedi; la seconda molto più facile relativamente ad un problema di propongono varie soluzione, se possibile si concedono degli spazi per ulteriori scelte, e quindi si "ascolta la cittadinanza" e con la stessa di arriva alla scelta definitiva. Ora il comune di ancona delle tante tasse e balzelli, delle strade scarrupate, delle scuole non a norma, dei diritti dei senza tetto ridotti (S.E. il Prefetto si è accorto che in Ancona ci sono senza tetto che dormono all'ospedale di notte, od in bivacchi di fortuna, ....), delle famiglie con minori senza aiuti, ... vorrebbe spendere oltre 2 milioni di Euro per il rifacimento di Piazza Cavour. Ovviamente c'è la scusa che ci sono dei contributi, non per tutta l'opera, e che ne va l'immagine di Ancona. Bene preferisco che il sindaco e la giunta in ginocchio chiedano all'ente che deve erogare i contributi una modifica della spesa a favore di bisogni più impellenti per la città mentre per Piazza Cavour qualche gioco in più ed un manutenzione non riservata alle visite del papa può bastare.




logoEV