La Tua Ancona: 'Città strana Ancona...'

Italo D'Angelo candidato a sindaco di Ancona 1' di lettura Ancona 16/03/2014 - "Il problema dei clochard lo risolviamo con la Polizia ed i Carabinieri, anziché con i servizi sociali del Comune o, al massimo, con i Vigili Urbani lasciando svolgere alle Forze dell'Ordine i servizi d'istituto che già li impegna h 24 ,come si dice in gergo".

Abbiamo il problema del randagismo e delle colonie feline ,egregiamente affrontato dall'Anta Onlus a Vallemiano che sta attendendo il rinnovo della convenzione e quei pochi contributi indispensabili per il loro volontariato particolarmente apprezzato dalla cittadinanza-in poche settimane oltre 10.000 persone hanno firmato la petizione -ed invece della convenzione per i poveri gattini che ti arriva mercoledì 19 marzo al Gattile? La Asl, per mettere il microchip ai gatti!

A parte l'inutile sofferenza per gli animali l'operazione dovrebbe avere una bella spesetta per la comunità e ci chiediamo: chissà a chi sarà venuto in mente di adottare questa procedura normalmente utilizzata per i cani ?!

Peraltro non obbligatoria e necessaria per il Gattile, la cui colonia è ampiamente censita con un registro presenze dei gattini ? Forse ,essendo ormai chiara l'intenzione di disattendere la delibera firmata all'unanimità dal Consiglio e volendo spostare i gattini al Canile di Bolignano, li si vuol convincere che non sono gatti, ma cani!

Dopo il 5 per mille da destinare alle buche, il trasporto disabili affidato ad una Società fantasma, l'irruzione in assetto di guerra a Casa de Nialtri, il blitz all'Ospedale ci mancava pure il microchip ai gatti! Quale altra straordinaria novità ci riserverà nei prossimi giorni questa Amministrazione?!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2014 alle 16:37 sul giornale del 17 marzo 2014 - 1126 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, sindaco, candidato a sindaco, italo d'angelo, la tua ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZZo





logoEV