Uscita ad Ovest, Consiglio comunale. Berardinelli (FI-Pdl): 'Il Comune di Ancona snobbato dai referenti istituzionali'

Daniele Berardinelli| 1' di lettura Ancona 18/03/2014 - Ancora una volta il Comune di Ancona, grazie alla totale mancanza di autorevolezza istituzionale, viene snobbato dagli altri referenti istituzionali.

Dopo il rinvio dei Consigli comunali su Sanità, per assenza dei rappresentanti della Regione Marche, e del primo Consiglio convocato sull'Uscita ad Ovest per assenza sia del Presidente dell'Autorità portuale, che del Ministero e degli aggiudicatari la gara, oggi apprendiamo la cancellazione del nuovo Consiglio del 24 marzo sempre sull'Uscita ad Ovest "non essendo ancora pervenuta l'assicurazione in ordine alla presenza dei rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al Consiglio comunale monotematico".

La perdita di credibilità del nostro Comune, oltre dalla reale condizione della città, si misura anche sulla capacità di coinvolgimento e di ascolto degli altri Enti che evidentemente non considerano il Comune di Ancona degno del minimo rispetto.

L'incapacità amministrativa di questa Amministrazione comunale e dei Partiti che lo gestiscono rappresentano un danno per la città tutta, oltre a dover vedere rinviare chiarimenti oramai improcrastinabili su un'opera attesa da tutti i cittadini per liberare il nostro territorio da TIR ed inquinamento ambientale, acustico e dal traffico. Dobbiamo capire come si risolverà questa questione il più presto possibile e non sono accettabili questi ritardi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2014 alle 16:46 sul giornale del 19 marzo 2014 - 1382 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, pdl, Daniele Berardinelli, ex consigliere comunale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Z67